Home Appuntamenti Scandiano: letture dall’ ”Orlando innamorato”

Scandiano: letture dall’ ”Orlando innamorato”

Domenica dalle 16:00 alle 17:00, nella Rocca dei Boiardo a Scandiano, si potranno ascoltare letture di passi tratti dall’ “Orlando innamorato” di M.M. Boiardo.
Prenotazione obbligatoria allo 0522/337002.


Matteo Maria Boiardo nacque nel 1441 nella Rocca di Scandiano, dove ricevette, sotto l’occhio vigile del nonno Feltrino, i primi rudimenti scolastici. In seguito si trasferì a Ferrara, dove fu discepolo del celebre filosofo Soccino Benzi e uditore del famoso umanista Guarino Veronese. Fece ritorno a Scandiano, dopo la morte del padre e, nel 1460 ne divenne unico e magnifico signore. Continuò tuttavia a frequentare la Corte ferrarese, sempre ammirato per la sua cultura e ammesso a condividerne i fasti. Più volte compì per i duchi Borso e Ercole I importanti missioni rappresentative. Dal luglio 1480 alla fine del 1482 fu Governatore militare di Modena, passando poi, dal 1487, con il medesimo incarico a Reggio. In entrambi questi incarichi si mostrò ricco di doti umane, ispirate a giustizia e senso del dovere. Si spense a Reggio, pianto da tutta la cittadinanza, nel dicembre del 1494.

Oltre che per le indubbie doti civiche e umane il Boiardo è noto per la ricca produzione letteraria. Esordì nel 1463, come poeta, con i “Carmina de laudibus Estensium”, cui fecero seguito i “Pastoralia”. Lo si ricorda tuttavia soprattutto per “Il Canzoniere”, che canta l’amore del poeta per Antonia Caprara, e “L’Orlando Innamorato”, in cui l’antica materia carolingia viene rivitalizzata dal gioco dell’amore.