Home Lavoro Scende in regione il numero di persone in cerca di lavoro

Scende in regione il numero di persone in cerca di lavoro

Le persone in cerca di occupazione
dell’ Emilia-Romagna sono scese dalle circa 75.000 del gennaio-luglio 2001 alle circa 60.000 del gennaio-luglio 2002, per una diminuzione pari al 19,6 per cento.
Il tasso di disoccupazione, che misura l’ incidenza delle persone in cerca di occupazione sulla forza lavoro, e’ sceso dal 4,0 al 3,2%. Nel Paese, nello stesso arco di tempo, il numero delle persone in cerca di lavoro e’ diminuito da circa 2.281.000
a circa 2.167.000, con una riduzione del tasso di disoccupazione dal 9,6 al 9,0%.


Se si analizza l’ evoluzione delle varie condizioni che costituiscono il gruppo delle persone in cerca di occupazione, si puo’ poi osservare che la diminuzione percentuale piu’ consistente ha riguardato le persone in cerca di prima occupazione, il cui numero e’ sceso da circa 12.000 a circa 9.000 unita’, per una variazione percentuale pari al 29,7%. I disoccupati ”in senso stretto” ovvero coloro che hanno perduto una precedente occupazione alle dipendenze, sono diminuiti del 19,8%. Per le ”altre persone in cerca di lavoro” – sono coloro che pur non essendo in condizione non professionale (casalinghe, studenti ecc.) si sono comunque dichiarati alla ricerca di un lavoro, oltre a chi lavorera’ successivamente alla data dell’ intervista – e’ stato riscontrato un calo del 15,6%, corrispondente a circa 4.000 persone.
La disoccupazione giovanile, intendendo con questo termine i giovani in eta’ compresa fra i 15 e 29 anni che cercano lavoro, e’ stata stimata in circa 25.000 unita’, vale a dire il 25,5% in meno rispetto alla media dei primi sette mesi del 2001 (-6,4% nel Paese). Per la fascia da 15 a 24 anni la diminuzione percentuale e’ risultata ancora piu’ ampia, pari al 35,2% (-8,2% nel Paese). Il relativo tasso di disoccupazione e’ sceso dall’ 11,0% al 7,6%. Quello nazionale e’ passato dal 28,1% al 27,1%.
Se si analizza l’ andamento della disoccupazione dal lato della durata, e’ stata quella media, da sei a undici mesi di ricerca, a fare registrare la diminuzione percentuale piu’ ampia pari al 27,1%, rispetto ai cali del 23,4 e 15,9% delle durate lunghe e brevi.
Da sottolineare infine che rispetto alla media nazionale, l’ Emilia-Romagna ha fatto registrare una percentuale di disoccupati di lunga durata sul totale delle persone in cerca di occupazione largamente inferiore a quella nazionale: 27,2% contro 59,4%.