Home Sociale Congresso europeo di Neuropsicologia

Congresso europeo di Neuropsicologia

A Modena il primo Congresso delle Società europee di Neuropsicologia. Per tre giorni, da domani al 20 aprile, la città emiliana ospita tutti i migliori specialisti e ricercatori del Vecchio Continente. Attesi oltre 500 partecipanti, alcuni dei quali presenteranno in anteprima i risultati di alcuni recenti filoni di studio sul funzionamento del cervello.

Degli sviluppi più recenti della materia si parlerà, appunto, a Modena, da domani a martedì 20 aprile durante il primo congresso delle società europee di neuropsicologia, che riunirà al Forum Guido Monzani (via Aristotele, 33) oltre 500 delegati provenienti da tutti i Paesi del Vecchio Continente, accomunati dall’interesse per lo studio del cervello umano e, in particolare, delle sue funzioni più complesse: il linguaggio, la percezione, il pensiero astratto, la memoria, l’orientamento nello spazio.

Nei tre giorni di congresso, che prenderanno ufficialmente avvio alle ore 15,00 di domani, saranno presentati interventi e ricerche di alcuni dei maggiori specialisti internazionali, che affronteranno i temi della depressione, ovvero delle variazioni del flusso cerebrale indotto da pensieri negativi (Mario Liotti), dei nuovi metodi per studiare l’effetto dei farmaci sul cervello dei malati di demenza di Alzheimer (Annalisa Venneri), del cervello degli analfabeti (David Ingvar e Alexandre Castro-Caldas), dei pazienti che non riconoscono le emozioni (Anke Bouma), di come fa il cervello a contare e a fare i calcoli matematici (Brian Butterworth) o di come il cervello si attiva per riconoscere la struttura grammaticale di una lingua (Cristina Musso).