Home Sociale ‘Fondazione vittime di reato’, il Comune di Modena aderisce

‘Fondazione vittime di reato’, il Comune di Modena aderisce

L‘adesione del Comune come socio fondatore alla costituzione della Fondazione emiliano romagnola per le vittime di reato, è stata oggetto dell’ultima seduta del Consiglio comunale cittadino.

La delibera di adesione alla Fondazione è stata presentata dal sindaco Giuliano Barbolini, che ha ricordato come una legge regionale ne prevedesse la nascita fin dall’autunno scorso: la Fondazione si propone di intervenire in casi straordinari, ovvero a favore di vittime di reati che ne hanno comportato il decesso o ferite gravissime, su richiesta del sindaco del comune dove è avvenuto il fatto o di residenza della vittima stessa.

“La Fondazione non si sostituisce ad altre provvidenze – ha spiegato il sindaco – ma copre un vuoto esistente, a favore di chi subisce a causa di reati conseguenze drammatiche. La Regione ha chiesto ai comuni capoluogo e alle amministrazioni provinciali di farne parte come soci fondatori. Il contributo per le nostre casse è di 30 mila euro”.

La delibera di adesione dell’amministrazione comunale alla Fondazione è stata poi votata all’unanimità dal civico consesso.