Home Modena Nel cuore di Modena nasce la Casa delle Culture

Nel cuore di Modena nasce la Casa delle Culture

Nella città che cresce, nasce un punto di incontro per le Associazioni che promuovono e sostengono i bisogni di convivenza costruttiva e partecipazione dei cittadini. Con la Casa delle Culture, che sorge nel cuore della città, in via Wiligelmo 80, nel Quartiere San Faustino, proprio di fronte alla Polisportiva, Modena e i suoi abitanti avranno la possibilità di incontrare e conoscere il resto del mondo.

L’Associazione Casa delle Culture, pensata e proposta da Associazioni modenesi di cittadine e cittadini straniere e italiane, si ispira ai principi della pace, della nonviolenza, della tutela dei diritti umani, dei diritti di cittadinanza, della solidarietà fra le persone, i gruppi e i popoli.
Intende operare, con tutta la collettività, per favorire l’incontro e l’interazione fra persone, attraverso la conoscenza ed il riconoscimento di più identità culturali, compreso il confronto di genere, per arrivare alla creazione, insieme, di una nuova e più ricca cultura.

Che cos’è la Casa delle Culture?

La Casa sarà un luogo aperto e autonomo, gestito dalle stesse associazioni nel pieno rispetto dei tempi e dei modi decisi dalla Associazioni aderenti e dei ritmi del Quartiere San Faustino, che ospita la struttura in un’oasi di verde e tranquillità e che le stesse Associazioni hanno tutto l’interesse a mantenere e curare.
Essa rappresenterà un punto di riferimento per le Associazioni, che condivideranno esigenze e rielaboreranno le proprie esperienze, anche in relazione con le istituzioni del territorio.
Nella Casa sarà possibile documentarsi ed ampliare le proprie conoscenze rispetto alle nuove strategie di convivenza e scambio culturale, consultando Internet, giornali e riviste in lingua, libri, pubblicazioni.
Saranno promossi la socializzazione e l’incontro tra immigrati e italiani, attività di svago e divertimento, progetti interculturali nati dalla collaborazione tra le associazioni, ma anche arte, spettacoli musicali e teatrali, laboratori di attività manuali, e poi corsi di lingua italiana e di lingue straniere, incontri tematici, dibattiti, mostre, corsi di formazione, uno spazio per i piccoli e tutto quello che le Associazioni italiane e straniere insieme riusciranno ad elaborare per rendere la vita quotidiana dei cittadini più ricca e stimolante, nel rispetto reciproco per le diverse culture e tradizioni presenti a Modena.

Le motivazioni
Un associazionismo degli stranieri, sviluppato, rappresenta un valido strumento per una politica d’integrazione, perché, da un lato, agevola la conoscenza e la comprensione reciproca fra le diverse culture e dall’altro favorisce l’attivazione, anche attraverso il coinvolgimento degli immigrati, di politiche più corrispondenti ai reali bisogni degli stessi.
E’ da diverso tempo che le Associazioni degli stranieri esprimono il bisogno di spazi da usufruire contemporaneamente come sede e come luogo di propulsione di modelli di convivenza tra italiani e stranieri. Ciò ha fatto emergere la necessità che le Associazioni degli stranieri siano più forti, più strutturate al loro interno e che sappiano, alla pari delle associazioni italiane, valorizzare le opportunità per crescere, offerte, sia dalle leggi, sia attraverso la sperimentazione di progettazioni e attività comuni.

Gli obiettivi
Il presente progetto, frutto dell’elaborazione comune delle Associazioni italiane, straniere e miste della Consulta Provinciale per l’Immigrazione, ha come obiettivo principale quello di creare le migliori condizioni affinché le Associazioni italiane possano contribuire fattivamente alla crescita delle Associazioni straniere soprattutto sul piano della capacità progettuale e operativa delle stesse.
Non di meno, la Casa delle Culture si propone di attivare percorsi di collaborazione e sinergie positive sia fra le Associazioni della “Casa delle Culture“, sia con tutti i soggetti che sul territorio perseguono le stesse finalità, per favorire la diffusione di una nuova cultura dello stare insieme, dando vita anche a reti di sostegno tra famiglie immigrate e italiane, che compensino il vuoto creato dalla lontananza dal proprio mondo. La Casa, inoltre, intende conoscere e approfondire le nuove identità, le nuove relazioni e le contraddizioni vissute dalle nuove generazioni in rapporto alle loro radici culturali e tradizionali.
Un’associazione e un luogo insomma, in cui si possa produrre “cultura”, combattendo ogni forma di razzismo, attuando e valorizzando positivi modelli di convivenza, affermando e ampliando il concetto di cittadinanza e perseguendo obiettivi di conquista dei diritti sociali, civili e politici (diritto di voto, alla rappresentanza e partecipazione).

Risultati attesi
La Casa delle Culture intende far sì che gli immigrati siano protagonisti, insieme agli italiani, delle decisioni e dell’elaborazione di progetti, con una particolare attenzione alla valorizzazione delle tradizioni e delle pratiche quotidiane degli immigrati.
Le Associazioni vogliono inoltre incentivare le contaminazioni reciproche fra culture diverse anche nella quotidianità e rendere la cittadinanza, italiana e straniera, soggetto attivo nella lotta alla discriminazione e nella costruzione di una società interculturale.

La Casa delle Culture è un servizio sostenuto dal Comune di Modena, dalla Provincia di Modena, dalla Fondazione Cassa Risparmio di Modena e dal Centro di Servizi per il Volontariato di Modena. Per informazioni: Casa delle Culture Modena.

L’inaugurazione
Sabato 27 e domenica 28 maggio avrà luogo l’inaugurazione della Casa delle Culture, in via Wiligelmo, 80, a Modena.
Saranno organizzati spettacoli, laboratori per bambini e concerti, accompagnati da assaggi e degustazioni multietniche. L’inizio è previsto per le ore 15.00 di sabato 27 maggio.