Home Modena Anziani: scatta a Modena il piano per rendere più sicura l’estate

Anziani: scatta a Modena il piano per rendere più sicura l’estate

Un numero verde per le emergenze; depliant rivolti alla popolazione anziana che spiegano come affrontare il caldo; altri, con le stesse finalità, tradotti in diverse lingue, per le collaboratrici familiari; una mappa delle persone anziane a rischio, ma anche attività ricreative e di socializzazione.

Sono i punti principali del piano messo in campo dal Servizio Sociale di base del Comune di Modena e dal Dipartimento di Cure primarie e di Sanità pubblica dell’Azienda Usl per rendere più sicura l’estate degli anziani modenesi.

“Per far fronte ai disagi legati al caldo e per combattere l’isolamento che può derivare dall’affievolirsi dei rapporti con amici e parenti durante l’estate – afferma l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Modena, Francesca Maletti – abbiamo predisposto una serie di interventi di diversa natura, anche in collaborazione con le associazioni di volontariato che abitualmente operano con gli anziani”.

Il numero verde 800 762203, attivato dal settore Politiche sociali del Comune, resterà in funzione fino al 15 settembre. Offrirà accoglienza e ascolto a chi si trova in difficoltà psicologica; sarà in grado di attivare i servizi di pronto intervento e di fornire informazioni importanti per chi resta in città in merito a farmacie aperte, orari dei servizi comunali e di quelli socio-sanitari, sedi e orari d’apertura delle polisportive che hanno locali climatizzati. Il materiale informativo sarà diffuso tramite i medici di famiglia, le assistenti sociali, le organizzazioni sindacali dei pensionati, i Centri Anziani, l’Informanziani; mentre per raggiungere le badanti si arriverà al Centro stranieri, alle parrocchie e alle Acli.

Per rendere più sopportabile il caldo estivo è stata, inoltre, completata la verifica degli impianti di raffrescamento in residenze e semiresidenze per anziani. Durante tutta l’estate Arpa invierà bollettini quotidiani sull’andamento del caldo ai Servizi sociali e sanitari e saranno monitorati gli accessi di persone anziane ai pronto soccorso della città. Farmaci e pasti a domicilio Per gli anziani non deambulanti o con problemi di mobilità è attivo anche un servizio di Assistenza Farmaceutica a domicilio che prevede il ritiro di farmaci presso gli ambulatori medici o le farmacie e la consegna al domicilio di anziani. Allo stesso modo, per anziani in difficoltà che vivono soli o in coppia è in funzione un servizio di consegna dei pasti a domicilio. Le richieste per la consegna dei farmaci e per i pasti vengono raccolte dal centralino dell’Avpa Croce Blu di via Giardini 481, tel. 059 342424 – 343156, fax 059 343242, aperto tutti i giorni dalle 7 alle 24.

Punti iniettori per piccole medicazioni, rilevazione della pressione e iniezioni, sempre con richiesta del medico di famiglia, le persone con più di 60 anni potranno continuare a rivolgersi, durante tutta l’estate, ai Punti iniettori dislocati nelle varie circoscrizioni. L’unico ambulatorio che rimane chiuso nei mesi di luglio e agosto sarà quello della Crocetta, situato in via Canaletto 88; gli anziani della zona potranno fare riferimento agli altri due Punti presenti nella stessa circoscrizione: a San Lazzaro, in via Spontini 4 (ore 8,30-10) e a Torrenova, in via Nonantolana 685 (8,30-10,30). Ricordiamo che per i residenti del centro storico il Punto Iniettorio è in piazzale Redecocca (dal lunedì al venerdì 8,30-11,30). Tre sono gli ambulatori a disposizione degli anziani della Circoscrizione 3: a Sant’Agnese in via Viterbo 74 (8.30 – 10), a San Damaso, in via Scartazzetta 33 (8.30 – 10), a Buon Pastore, in via Panni 202 (9-11). Tre anche quelli in funzione nella Circoscrizione 4: alla Madonnina, in via Barchetta 77 (9–11), La Noce, in via Giardini 481 (9–10) e a Villanova, in via Barbolini (9–10).

Attività ricreative Se da una parte continuano fino a settembre i soggiorni marittimi per anziani a Pinarella di Cervia, dall’altra, i Centri di socializzazione territoriali propongono a chi resta in città animazione, lettura, gite, attività espressive e grafico-pittoriche, ginnastica, ascolto della musica. Vi possono accedere gli anziani con problemi di mobilità e che rischiano l’isolamento.
Fino a settembre sono aperti due Centri presso la Polisportiva Saliceta S. Giuliano (stradello Chiesa, angolo via Panni) per la Circoscrizione 3 al lunedì e per la Circoscrizione 4 al mercoledì. Per la Circoscrizione 1 è aperto il Centro Piazza (via Piazza) il martedì e il venerdì; al giovedì è aperto quello del Circolo XXII Aprile (via Donati) per la Circoscrizione 2. Infine resta aperto, dal lunedì al venerdì, il Centro La Noce (via Giardini 481) gestito dall’Avpa.

Per informazioni: settore Politiche sociali tel 059 2032735 e Avpa tel 059 342424.