Home Bologna A Bologna la prima Conferenza nazionale sulle cure primarie

A Bologna la prima Conferenza nazionale sulle cure primarie

Si apre alle ore 9,30 di lunedì 25 febbraio al Palazzo dei Congressi (piazza Costituzione) la prima Conferenza nazionale sulle cure primarie “Lavorare insieme per la salute. Cure primarie e integrazione per riorientare il sistema agli obiettivi di salute” che vede assieme Ministero della salute, Regioni, Enti locali, associazioni di cittadini, esperti nazionali ed internazionali per una riflessione a tutto campo sui servizi di assistenza socio-sanitaria e di cure primarie.


“Nel nostro Paese, – si legge nella presentazione del programma della Conferenza promossa dal Ministero della salute e organizzata dalla Regione
Emilia-Romagna – così come in altri Paesi occidentali, si diffonde sempre più la convinzione che lo sviluppo e l’allargamento delle funzioni dell’assistenza primaria siano fondamentali per garantire servizi sanitari di qualità integrati con il più ampio sistema di welfare. E’ giunto il momento di riflettere sulle esperienze di
rinnovamento dell’assistenza sanitaria compiuta nel nostro Paese, di trovare il modo di renderle coerenti con gli interventi di assistenza sociale, affinchè ci sia continuità tra di essi e si potenzino l’un l’altro. Il tempo è anche maturo per discutere di come integrare gli apporti delle diverse professioni coerentemente allo sviluppo che hanno
conosciuto in questi anni e che è tuttora in atto”.
“Il confronto su questi temi, – si legge ancora nella presentazione – che deve coinvolgere cittadini, operatori e professionisti, è
fondamentale in una sanità che si voglia partecipata poichè il nostro Servizio sanitario nazionale, di cui quest’anno ricorre il trentennale
dalla istituzione, è fondato da sempre sulla partecipazione dei cittadini”.

I lavori della Conferenza, dopo la sospensione alle ore 13, riprendono alle ore 14 con uno spettacolo “Passi…” che vede protagonisti
danzatori abili e diversamente abili (curato da: Centro Let’s dance di Reggio Emilia, Cooperativa sociale “Il piccolo principe” e Centro servizi per adolescenti SS. Pietro e Matteo), a cui seguono interventi in plenaria (Sala Europa) e discussioni in tre sessioni parallele: “Cure primarie e continuità assistenziale”, “Sapere per programmare, lavorare e valutare”, “Integrazione socio-sanitaria”.
Il 26 febbraio i lavori riprendono alle 9,30 nelle tre sessioni. Alle 14, gli intervenuti si ritrovano in plenaria in Sala Europa per una sintesi su
quanto emerso dai lavori delle tre sessioni e per due tavole rotonde “Quali strumenti di governo per il futuro delle cure primarie”, “Quali
politiche per le cure primarie”.

Per iscriversi alla Conferenza: SalutEr.