Home Casalgrande Terza edizione da record per Notti Rosse a Villalunga

Terza edizione da record per Notti Rosse a Villalunga

notti-rosseE’ stata un’edizione da record la terza di Notti Rosse, andata in scena al Parco Secchia di Villalunga. Non era facile confermare il grande successo registrato nelle 2 precedenti edizioni, e invece la Festa dei circoli di Rifondazione della zona ceramiche, ha registrato un ulteriore aumento di pubblico e di incassi. Nei 4 giorni della festa sono stati incassati circa 35.000 euro, con un incremento del 30%. Merito di alcune migliorie organizzative, come la seconda birreria istituita a fianco dell’arena, e del ricchissimo programma che ha spaziato dall’approfondimento politico della serata inaugurale, affidato al maggior esperto italiano di politica internazionale, il celebre giornalista Giulietto Chiesa, alla musica rock della Paolino Paperino Band e della Gang, per concludere col binomio liscio/musica popolare affidato alla rinomata orchestra di Loris Gilioli.

Se Chiesa, storico inviato speciale di Rai, Tg5, Unità e Stampa, ha letteralmente catalizzato l’attenzione delle centinaia di persone accorse ad ascoltarlo, con la sua lucida analisi “del pericolo incombente di una terza guerra mondiale alla Cina, e della necessità urgente di costruire un grande movimento pacifista per impedirla”, è stato invece il divertimento più sfrenato a rapire le migliaia di spettatori della rediviva PPB, che ha chiuso un concerto pirotecnico con una versione infuocata della celebre “fetta”, col cantante che si è infine buttato sul pubblico ed è stato portato in trionfo.

Emozionante anche il concerto della Gang che ha visto salire sul palco Graziano Romani e Alcide Cervi per un grande happening finale che ha mandato il pubblico in visibilio.

Incredibile ma vero, è stato infine migliorata la straordinaria percentuale di raccolta differenziata raggiunta lo scorso anno, quando era stata pari al 99,3%. Pareva impossibile fare meglio, e invece, pur a fronte di un volume maggiore di rifiuti (conseguente all’incremento di pubblico e consumi), saliti a 723 kg dai 579 del 2012, con soli 3 kg di rifiuti indifferenziati, la percentuale della raccolta differenziata è salita al 99,6%. Un’ecofesta coi fiocchi quindi Notti Rosse che, però, si è vista esclusa dai contributi regionali recentemente attribuiti alle feste attente all’ambiente. “Appare effettivamente un paradosso – ammette l’assessore all’ambiente di Casalgrande Maurizio Lucenti -, che quella che si sta distinguendo come l’ecofesta per eccellenza, e che, non a caso, per questi suo ruolo all’avanguardia è stata premiata al Festival della Green Economy di distretto, sia discriminata dal bando regionale, in quanto festa “politica”. L’Emilia ha una storica tradizione di feste politiche, che sono comunque ancor oggi feste in cui resta rilevante la dimensione sociale e ricreativa. Ma, soprattutto, spesso sono le feste a più elevato impatto ambientale, per l’alta produzione di rifiuti, come è immaginabile sarà, ad esempio, la festa regionale del PD che a giorni inizierà proprio al Parco Secchia. Disincentivarne l’approccio “ecologico” escludendole dal bando regionale non mi pare una scelta lungimirante e condivisibile, e per questo mi sento di invitare l’assessore Freda a un ripensamento. In ogni caso, anzi, a maggior ragione visto che per loro rappresenta un costo puro senza risarcimento, ringrazio per la generosa sensibilità ecologica e l’incredibile risultato ottenuto, Notti Rosse”.