Home Bassa modenese Trasferta in Romania per gli studenti del ‘Galilei’ di Mirandola

Trasferta in Romania per gli studenti del ‘Galilei’ di Mirandola

gruppo-davanti-scuolaE ora in Romania! Ancora reazioni, nonostante l’anno scolastico sia già chiuso, tranne che per gli studenti alle prese con gli esami, dopo la trasferta in terra finlandese degli studenti del ‘Galilei’ di Mirandola, impegnati a lavorare in gruppo su temi ambientali come il riciclo. Grazie a ‘ERASMUS+KA2’, il progetto europeo triennale del programma per il quale il ‘Galilei’ ha ottenuto il finanziamento dalla Comunità Europea. E, una fetta di merito, va anche alla comunità cavezzese. In primis alle studentesse Chiara Costantini e Beatrice Muracchini; poi a Roberta Fattori, l’imprenditrice che, in paese, gestisce ‘T.RICICLO Atelier’, un negozio che vende materiali ottenuti con riciclati.

Il prossimo futuro vedrà gli studenti dell’istituto mirandolese ancora in trasferta, ma in Romania.

Oltre a Chiara Costantini e a Beatrice Muracchini è tempo di bilanci e di riflessioni, dopo la trasferta in Finlandia, anche per i loro compagni Giacomo Salici, Roberto Ferraresi e Sandra Feehi.

Per tutti loro «esperienza positiva, che è servita a toccare con mano la qualità altissima dei servizi pubblici finlandesi, caratterizzati da efficienza e puntualità. Oltre che avere l’opportunità di scoprire le loro metodiche di riciclo e di raccolta differenziata dei rifiuti».

Una bella, ennesima, soddisfazione per la professoressa Maria Cristina Marchi, docente d’inglese e referente per ‘Erasmus+ KA2’ e per l’I.S.S. ‘G. Galilei’, impegnata in un progetto che ha l’obiettivo di analizzare come nazioni diverse affrontino le sfide ambientali e cerchino soluzioni sostenibili. Marchi che, nel seguire tale piano, finanziato dalla Comunità Europea, è stata coadiuvata dalla Dirigente Scolastica Milena Prandini e dalle altre colleghe Anna Maria Boldini e Carla Tabacchini.