Home Bassa reggiana Le Sindache di Bagnolo, Guastalla e Novellara intervengono sulla situazione della linea...

Le Sindache di Bagnolo, Guastalla e Novellara intervengono sulla situazione della linea ferroviaria Reggio – Guastalla

Nelle ultime settimane, a seguito anche del dibattito che si è sviluppato sui previsti lavori di sistemazione riguardanti la stazione di Bagnolo in Piano, le Sindache di Bagnolo, Paola Casali, Novellara, Elena Carletti, e Guastalla, Camilla Verona, hanno colto l’occasione per confrontarsi sui dati recenti relativi ai tempi di percorrenza e funzionamento generale del servizio sulla linea ferroviaria Reggio Emilia – Guastalla.
“Dal monitoraggio dell’ultimo mese – affermano le tre prime cittadine – risulta qualche difficoltà per i treni della mattina, difficoltà legate ai tempi di percorrenza e all’alta affluenza sui treni. Sottolineiamo però come TPER (Trasporto Passeggeri Emilia Romagna) stia adottando provvedimenti e abbia introdotto nuovi mezzi attivi sulla linea, con l’obiettivo di migliorare il servizio e garantire maggiore puntualità, visto che si parla principalmente di ritardi di alcuni minuti nei convogli mattutini. In particolare per quanto riguarda la corsa con arrivo a Reggio Emilia alle ore 7.20, si registra un ritardo medio di 8 minuti, mentre per quella con arrivo a Reggio alle ore 7.54, ha un ritardo medio di 9 minuti. Infine la corsa che arriva in città alle 8.46 presenta un ritardo medio di 6 minuti.

Oltre ai rallentamenti dei convogli già previsti nell’orario di percorrenza, in corrispondenza dei passaggi a livello, vengono registrati ulteriori rallentamenti lungo la linea, e parte di questi ritardi è poi dovuta all’alta affluenza e le prolungate soste nelle varie fermate, per far salire tutti i viaggiatori. Per agevolare il servizio TPER ha introdotto alcune modifiche nella composizione dei convogli: è stata aumentata la capienza e su diverse corse sono stati introdotti in servizio treni ATR 220, che offrono migliori prestazioni e sui quali è più agevole effettuare il servizio viaggiatori in presenza di forte affluenza.

Nonostante ciò i ritardi negli ultimi giorni, pur riducendosi, sono ancora presenti, quindi TPER utilizzerà un istruttore per verificare e agevolare l’operato dei capi treno. Inoltre nei prossimi giorni verrà effettuata una campagna straordinaria di rilevazione delle frequentazioni, per verificare i carichi e apportare ulteriori correttivi al servizio. Verrà poi effettuato un monitoraggio del servizio a bordo treno in coordinamento con FER. Si segnala infine che nessun treno è stato soppresso dall’inizio del mese di ottobre”.