Home Modena Castelfranco: commemorazione dell’eccidio nazista dei 12 martiri del Panaro

Castelfranco: commemorazione dell’eccidio nazista dei 12 martiri del Panaro

Il Comune di Castelfranco Emilia e l’A.N.P.I. (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) sezione di Castelfranco Emilia, celebrano sabato 15 e domenica 16 dicembre il 74° anniversario dell’eccidio nazista dei 12 martiri del Panaro, tra i quali la medaglia d’oro al Valore Militare Gabriella Degli Esposti.

Sabato prossimo 16 dicembre si svolge la cerimonia commemorativa presso il monumento dedicato ai Martiri, ubicato nel parcheggio del Centro Commerciale “Le Magnolie” di via Loda, alla presenza del Sindaco di Castelfranco Stefano Reggianini, del Sindaco di San Cesario Gianfranco Gozzoli, del Presidente A.N.P.I. di Castelfranco Iames Cavallieri, delle autorità civili e militari e delle rappresentanze dei Comuni limitrofi e dei Comuni di Colledara e di Crognaleto (Teramo). Quest’anno l’oratore ufficiale sarà Giovanni Taurasi, storico e ricercatore dell’Istituto Storico di Modena. In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà nella sala Gabriella Degli Esposti della Biblioteca Comunale “Lea Garofalo”.

“Ricordare i 12 martiri del Panaro e il loro sacrificio, sarà davvero efficace nel momento in cui sapremo imparare dal passato, sia a non ripetere gli errori (e gli orrori) che sono stati commessi, sia a credere di poter migliorare le cose, con il piccolo contributo di tutti. Renderemo così giusta memoria  a queste persone nel momento in cui non solo ricorderemo ciò che hanno patito, ma ascolteremo la loro volontà implicita: rendere migliore questo paese”.

Altro appuntamento importante è in programma il giorno seguente, domenica 16 dicembre, con la commemorazione in ricordo di Gabriella Degli Esposti, brutalmente uccisa dai nazisti il 17 dicembre 1944: gli storici Paola Gemelli e Daniel Degli Esposti guideranno dalle 10 una passeggiata con narrazione storica per le vie del centro cittadino, per ripercorrere storie di razzismo, sfruttamento e lotta di resistenza che riguardano cittadini castelfranchesi e non.