Home Carpi Weekend prenatalizio: a Modena due arresti della Polizia di Stato

Weekend prenatalizio: a Modena due arresti della Polizia di Stato

Continua incessante l’attività di prevenzione e contrasto al crimine da parte della Polizia di Stato. Sono due gli arresti in questo fine settimana ad opera della Squadra Volante.

Nella mattinata di ieri, gli agenti hanno tratto in arresto un cittadino marocchino di 42 anni, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa nell’agosto 2017 dal G.I.P. del Tribunale di Modena. Una pattuglia, mentre transitava in zona stazione ferroviaria, insospettitasi dalla presenza del 42enne, ha deciso di fermarlo per un controllo, dal quale è emerso che lo straniero, pregiudicato per reati contro il patrimonio, detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ed inosservanza delle norme sugli stranieri, risultava appunto gravato da un ordine di cattura. Al termine degli accertamenti di rito, il marocchino è stato tradotto in carcere a disposizione della Autorità giudiziaria.

Nella serata di sabato, sempre personale della Squadra Volante è intervenuto in via Biagi a seguito di chiamata al numero di emergenza 112 NUE da parte di un residente che aveva segnalato la presenza sospetta di due uomini che si aggiravano tra i condomini. Gli agenti hanno sorpreso i due mentre si trovavano ancora nell’androne d’ingresso di un palazzo.

I malviventi, entrambi cittadini georgiani, rispettivamente di 29 e 25 anni, con numerosi precedenti di Polizia, non sono riusciti a dare una valida motivazione circa la loro presenza in detto condominio. La perquisizione personale ha dato esito positivo a carico del 29enne, che nascondeva all’interno di una manica del giubbotto un cacciavite di grosse dimensioni, motivo per il quale è stato denunciato in stato di libertà. Accompagnati in Questura per più approfonditi accertamenti, il 25enne è stato trattenuto presso le celle di sicurezza della locale Questura, come disposto dal Magistrato di turno, in attesa del processo con rito direttissimo in quanto rientrato illegalmente in Italia nonostante fosse gravato da un decreto di espulsione.

Continua anche l’attività di prevenzione da parte della Polizia di Stato presso i locali di pubblico spettacolo a tutela della sicurezza e dell’incolumità dei fruitori. Così personale del Commissariato di Carpi, in via preventiva, nei giorni scorsi aveva diffidato il titolare della discoteca “Duende” di restituire i biglietti venduti in eccedenza rispetto alla soglia di agibilità prevista per il suddetto locale. Tale importante intervento ha permesso che la serata si potesse svolgere senza alcuna criticità.