Home Sassuolo Sassuolo aderisce a “Comuniciclabili”

Sassuolo aderisce a “Comuniciclabili”

Il Comune di Sassuolo aderisce, per il 2019 e il 2020, a “Comuniciclabili”: l’iniziativa promossa da Fiab, Federazione Italiana Amici della Bicicletta, volta all’ottenimento dell’attestato con i “Bike Smile” conquistati, la corrispondente Bandiera della ciclabilità e l’inserimento nella “Guida ai ComuniCiclabili d’Italia FIAB”.

 

Lo ha stabilito la Giunta comunale, nella seduta di ieri pomeriggio, con la delibera n° 23/2019 in corso di pubblicazione all’Albo Pretorio.

FIAB ha ideato il riconoscimento nazionale “ComuniCiclabili® FIAB”, aperto a tutti i Comuni d’Italia con infrastrutture e azioni per la mobilità in bicicletta, con l’obiettivo di guidare e stimolare un processo di progressiva trasformazione dei centri abitati e dei territori verso una maggiore diffusione della mobilità in bicicletta e in particolare: rendere noto a turisti e cittadini quali siano i comuni italiani più adatti ad essere vissuti e visitati in bicicletta (promozione delle migliori esperienze); stimolare le Amministrazioni locali a rendere i comuni sempre più accoglienti per i residenti e turisti che vorrebbero viverli e/o visitarli in bicicletta (progressivo miglioramento dei territori locali), aderendo ad una rete di amministrazioni virtuose e favorendo lo scambio di buone pratiche.

Il riconoscimento, attraverso criteri oggettivi e misurabili applicati a quattro ambiti tematici (cicloturismo, mobilità urbana, governance, comunicazione e promozione), identifica il livello di “ciclabilità” di una città, assegnando un punteggio di “Bike Smile” che va da uno a cinque, i comuni che rispetteranno i requisiti minimi di ammissibilità riceveranno l’attestato con i “Bike Smile” conquistati, la corrispondente Bandiera della ciclabilità e saranno inseriti nella “Guida ai ComuniCiclabili d’Italia FIAB”.

In quanto aderente all’iniziativa Sassuolo potrà godere dei seguenti benefici: Road Map delle azioni per la ciclabilità; condivisione delle migliori pratiche tra le città della rete; valorizzazione delle politiche attuate; marketing territoriale per la ciclabilità; stimolo ad una competizione virtuosa.

Il Comune di Sassuolo è da sempre sensibile al tema della mobilità sostenibile e ha intrapreso azioni per il miglioramento del sistema della mobilità ciclistica locale, realizzando interventi di raccordo e potenziamento della rete ciclabile volti al suo completamento; impegnandosi a favorire l’uso della bicicletta in città anche con misure a “basso costo” ed alta efficacia quali interventi per la moderazione del traffico e della velocità. Assieme ai comuni di Formigine, Maranello e Fiorano Modenese, poi, Sassuolo ha convenuto di procedere in forma congiunta all’elaborazione, adozione ed approvazione del PUMS e del Biciplan intercomunale, indicando il Comune di Formigine quale comune capofila.

“Altri comuni, anche vicino a noi, hanno già aderito all’iniziativa – commenta il Sindaco di Sassuolo Claudio Pistoni – come Modena o Maranello, ma anche Carpi, Bologna, Rimini, dimostrando come si tratti di un percorso che comporta evidenti ricadute positive, in termini di immagine ma anche in chiave di promozione turistica oltre ad essere da stimolo, all’Amministrazione comunale in primis, per fare sempre meglio nel rendere la città a misura di ciclista”.