Home Fiorano A Fiorano Modenese nasce il Fablab Junior

A Fiorano Modenese nasce il Fablab Junior

Questa mattina, presso Casa Corsini, il centro di innovazione del Comune di Fiorano Modenese, è stato presentato il FabLab Junior, realizzato dall’amministrazione comunale con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. All’incontro hanno partecipato il sindaco Francesco Tosi, il vicesindaco Morena Silingardi e il responsabile dell’Associazione Lumen Guglielmo Leoni.

Sabato 9 marzo, alle ore 11, ci sarà il taglio del nastro e alle ore 11.30 un incontro approfondirà i ‘Nuovi saperi per una comunità che innova’, al quale, con la moderazione del giornalista Pier Paolo Pedriali, partecipano il sindaco di Fiorano Modenese Francesco Tosi, il consigliere regionale Luca Sabattini, il presidente di System Ceramics Franco Stefani e Stefano Maffei, Professore Ordinario, Scuola del Design, del Politecnico di Milano.

Il pomeriggio di sabato sarà dedicato ‘alla scoperta del FabLab Junior’ con attività gratuite per tutti, dalle ore 15 alle ore 17, aperte a grandi e piccoli per un pomeriggio di gioco, conoscenza e condivisione con postazioni Lego robot, Makey Makey tastiera di frutta, macchine del precinema e giochi di luci, 3D making, led e circuiti, taglio laser, corse con gli Ozobot…. e gadget a sorpresa. Nelle successive settimane sono previsti laboratori gratuiti, per i quali è necessaria l’iscrizione telefonando allo 0536.833.190 oppure scrivendo a info@casacorsini.mo.it.

Il primo laboratorio ‘Animazioni digitali con Micro:bit’ sarà martedì 12 marzo, dalle ore 17 alle 18.30 per ragazzi da 6 a 10 anni; giovedì 14 marzo, stesso orario e fascia d’età, riguarderà i ‘Ritmi vegetali con Makey Makey’. Dalle 17.00 alle 18.30.

Il FabLab Junior è un laboratorio d’innovazione realizzato anche grazie al contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena: uno spazio dove apprendere, con kit di elettronica e robotica, a usare inchiostro conduttivo e schede elettroniche, realizzare App, programmare, utilizzare stampanti 3D.

Con il suo insieme di caratteristiche, il FabLab Junior si propone come esperienza unica e innovativa a livello regionale: è una struttura pubblica permanente, appositamente progettato e realizzato per la fascia d’età 6–14 anni, che nasce fuori dal mondo scolastico, ma che è in grado di dialogare con la scuola; che agisce in sinergia con un Fablab adulti attivo e vitale situato nello stesso edificio; che propone formazione per educatori ed insegnanti e che organizza con continuità laboratori di STEAM Education (Science, Technology, Engineering, Arts, Mathematics) per bambini e ragazzi.

Ogni settimana saranno infatti proposti laboratori per aumentare l’alfabetizzazione tecnico-scientifica e consentire a una nuova generazione di innovatori di crescere e imparare divertendosi.

Al FabLab Junior la STEAM Education è già di casa: ogni attività è caratterizzata da temi tecnici affrontati in modo creativo e ludico e con spirito collaborativo. Coding, sensoristica, robotica, stampa e modellazione 3D, pixel art, Stop-Motion, video making e tinkering: tutto è occasione per imparare e per capire giocando e al tempo stesso per condividere idee e soluzioni. La struttura può contare su un team ricco di competenze: dagli esperti di meccatronica e design del giocattolo a quelli di storytelling, da professionisti del coding ad appassionati di making. Tecnici, artisti, formatori ed educatori, insieme per rendere lo spazio innovativo e occasione di apprendimento continuo.

E non è un caso che questa struttura dedicata alle ragazze e ai ragazzi si affianchi al FabLab per fruitori adulti presente da alcuni anni a Casa Corsini, in un territorio dove l’attenzione per l’innovazione e per le tecnologie è parte dell’identità locale. Il FabLab Junior è un luogo unico, integrato nella rete dei servizi, a disposizione di famiglie, scuole, ludoteche e biblioteche del territorio. È uno spazio dove sviluppare la progettualità, ma è anche il luogo dove si vuole dare un supporto formativo agli educatori. Proprio per questo, già dal mese di aprile, saranno organizzati una serie di appuntamenti gratuiti a beneficio degli educatori e insegnanti interessati con lo scopo di formarli e metterli in grado di proporre poi ai ragazzi e bambini laboratori innovativi. È infatti sempre più opportuno avvicinare bambini e ragazzi a materie tecniche e alla scienza in modo creativo e divertente: le attività di elettronica e robotica educativa aiutano infatti, in modo intelligente, a capire davvero che cosa è e come funziona la tecnologia che ci circonda, per non esserne passivi fruitori. Il FabLab Junior è una palestra in grado di scoprire e mettere a valore i talenti. Anche talenti non prettamente scolastici: i talenti di bambini e ragazzi che magari non sono portati per lo studio, ma che hanno intuito e capacità per ideare, progettare, creare e costruire.

L’ideazione del FabLab Junior nasce dal lavoro congiunto di diversi protagonisti: Comune di Fiorano Modenese, Associazione Lumen – il soggetto che sta attuando il progetto di sviluppo di Casa Corsini – ed Enrica Amplo, founder di “La Tata Robotica”, specializzata in tecnologia educativa, laureata in ingegneria meccatronica e kids and toy designer.

La nuova struttura nasce dal bisogno di dare alle ragazze e ai ragazzi l’occasione di conoscere le discipline scientifiche in modo creativo, per permettere loro di allargare lo spettro di opportunità nell’ambito degli studi superiori e universitari. Oggi una percentuale minoritaria di studenti si iscrive a facoltà ad indirizzo scientifico-tecnologico: facoltà che permettono buoni sbocchi professionali e capacità di innovazione per il comparto produttivo. In un territorio come quello di Fiorano Modenese, dove il processo che porta all’industria 4.0 è pienamente in corso, è evidente quanto l’investimento sulle nuove competenze possa rivelarsi centrale.

In questi mesi, in attesa e previsione della realizzazione del nuovo spazio, sono state sviluppate diverse iniziative: a Casa Corsini sono già circuitati circa 800 fra bambini e ragazzi che hanno partecipato a laboratori di STEAM Education nell’ambito dei progetti a sostegno della qualificazione scolastica promossi dal Comune di Fiorano. Inoltre, sono stati proposti momenti di formazione per educatori sostenuti dalla Fondazione CRMO. Ora, col nuovo spazio, gli appuntamenti si intensificano, così come le opportunità laboratoriali.

Il nuovo spazio s’inserisce pienamente nel contesto di Casa Corsini, il luogo di condivisione, progettazione e innovazione del Comune di Fiorano Modenese. Casa Corsini ha molte anime: FabLab, CoWorking, Sala Prove, Fonoteca e – ora – FabLab Junior. Ma più di ogni altra cosa, è soprattutto una vera casa. Un luogo accogliente, dinamico, aperto. Un ambiente che invoglia a trascorrere il proprio tempo in modo attivo: creando, progettando, costruendo insieme.