Home Modena Artrite reumatoide: un congresso al Policlinico di Modena

Artrite reumatoide: un congresso al Policlinico di Modena



“La medicina di precisione in artrite reumatoide”. Questo è il titolo del convegno organizzato dalle 8,30 alle 18,30 del 20 marzo 2019 dalla Struttura Complessa di Reumatologia dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria diretta dal prof. Carlo Salvarani. Scopo del convegno, che si terrà al Centro Didattico della Facoltà di Medicina e Chirurgia (Policlinico, via del Pozzo), è di fornire un supporto ai clinici nella ricerca di una medicina personalizzata per l’artrite reumatoide, la più diffusa fra le malattie reumatiche.
“La medicina personalizzata – spiega il prof. Carlo Salvarani – permette di giungere ad una diagnosi più̀ accurata e precoce, a prescrizioni di farmaci adeguati e ad una maggiore efficacia e sicurezza di cura. In poche parole, la medicina personalizzata (chiamata anche “di precisione”) è un modello medico che propone la personalizzazione della salute, con decisioni mediche pratiche e prodotte su misura per il paziente. In tal senso i test diagnostici e i marcatori di malattia sono fondamentali per la scelta appropriata delle terapie”.
L’artrite reumatoide è una poliartrite infiammatoria cronica, invalidante e progressiva se non adeguatamente trattata,che colpisce principalmente le articolazioni. Si tratta di una patologia autoimmune, quindi scatenata da una reazione del sistema immunitario, responsabile di deformità articolari e dolore, che possono portare fino alla perdita della funzionalità articolare. Attualmente la Reumatologia segue quasi 1000 pazienti con artrite reumatoide. .
“L’identificazione di sottogruppi di pazienti con maggiore probabilità̀ di rispondere ad un farmaco piuttosto che ad un altro, assume grande importanza anche in termini di gestione delle risorse economiche. Infatti come noto dalla letteratura i cambiamenti di terapia sia nell’ambito della stessa classe che verso un diverso meccanismo di azione, determinano una aumento dei costi per il Servizio Sanitario” – conclude Salvarani.
I relatori cercheranno di fornire spunti di riflessione per la gestione dei pazienti e l’ottimizzazione delle terapie, analizzando tipologie di pazienti differenti quali quelli con patologia aggressiva, impegno d’organo o elevato BMI.
L’Evento è realizzato con il supporto dalla tecnologia multimediale interattiva Bee-Interact, che permette un’interazione fra docenti e discenti, per una più attiva partecipazione della platea.