Formazione professionale nel socio sanitario






    Saranno 202 i posti a disposizione nei 12 percorsi formativi per Operatori socio sanitari (Oss) rivolti a disoccupati e organizzati a partire da novembre un pò in tutto il territorio provinciale modenese: sette corsi sono previsti nel capoluogo, gli altri sono in programma a Mirandola, Carpi, Sassuolo, Vignola e Pavullo.

    L’iniziativa è stata approvata nelle scorse settimane dalla Provincia di Modena con un impegno economico di oltre un milione di euro del Fondo sociale europeo e una campagna di informazione che si svolgerà nelle prossime settimane. Per le iscrizioni, infatti, ci sarà tempo fino a mercoledì 8 ottobre. E’ prevista una selezione attraverso questionari motivazionali e colloqui individuali e di gruppo.

    I percorsi formativi sono di mille ore di cui 450 di tirocinio o stage presso strutture socio-sanitarie. Al termine dei corsi sarà rilasciato un certificato di qualifica professionale. L’operatore socio sanitario è addetto all’assistenza dei soggetti con handicap, degli anziani, delle utenze psichiatriche e con dipendenze patologiche, si occupa dell’inserimento lavorativo qualificato all’interno di strutture sociali e sanitarie gestite dal privato sociale o da enti pubblici, in ambiente ospedaliero o nell’assistenza domiciliare.

    L’Oss contribuisce, nei diversi contesti organizzativi, a predisporre e attuare piani assistenziali rivolti a persone autosufficienti e non, in condizioni di sofferenza fisica, psichica e relazionale, o in situazione di emarginazione. In collaborazione con gli altri operatori sociali e sanitari, secondo il criterio del lavoro multiprofessionale, supporta l’utente nelle attività della vita quotidiana e nella gestione dell’ambiente, garantendo l’insieme delle prestazioni di assistenza socio-sanitaria di base, gli interventi igenico-sanitari e di carattere sociale.

    Informazioni: tel. 059.209442 oppure Provincia.









    Articolo precedenteTre le serate dedicate al jazz al parco Ferrari
    Articolo successivoCalcio: Totoricevitori minacciano sciopero