Home High-Tech Formigine: sportello unico digitale

Formigine: sportello unico digitale

Positivo il bilancio dell’attivazione dello sportello unico delle imprese attivato sin dal 1999. Lo sportello, nato con l’intento di semplificare le pratiche burocratiche, permette all’imprenditore di avere un unico interlocutore il responsabile dello sportello, che a sua volta si rapporta oltre che con i vari uffici comunali coinvolti (edilizia privata, urbanistica, ambiente, commercio ecc), anche con tutti gli uffici di altre amministrazioni eventualmente interessate al procedimento unico (Provincia, Regione, Vigili del Fuoco, AUSL, ARPA).

All’interno del procedimento unico vengono quindi ricompresi una molteplicità di procedimenti amministrativi che in precedenza si concludevano ognuno con l’emissione di un provvedimento finale; il responsabile dello sportello unico si coordina con diversi uffici interessati per l’acquisizione delle informazioni necessarie per la presentazione delle domande da parte degli utenti, per il rispetto dei tempi previsti dalla legge e per la trasmissione del complesso dei provvedimenti finali di tipo autorizzatorio.

Solo da gennaio 2003 a fine agosto lo sportello Unico dell’edilizia ha gestito 489 pratiche mentre quello delle attività produttive ne ha gestite 106.
All’interno del nuovo sito comunale è stata inserita un’area riservata allo sportello unico dove è possibile avere informazioni sull’iter di alcuni procedimenti, scaricare la modulistica e la normativa in materia (per il momento sono state pubblicate le Norme Tecniche d’Attuazione del P.R.G.), collegarsi al sito provinciale degli sportelli unici sul quale sono pubblicate tutte le pratiche in itinere.

Se la semplificazione ha portato indubbi vantaggi alle imprese lo sportello si è rilevato utile anche per funzioni di tipo informativo e promozionale delle attività produttive nonché per il coordinamento relativo ai finanziamenti e agevolazione finanziarie e tributarie a livello comunitario, nazionale, regionale e locale.
Lo sportello è entrato anche nella rete di un accordo provinciale che nel 2004 dovrebbe portare anche a poter utilizzare la firma digitale, un ulteriore e importante passo che dovrebbe consentire di arrivare gradualmente a sostituire il cartaceo con l’on-line consentendo dunque di inviare e seguire la propria pratiche esclusivamente via computer .