Home Sanità Rapporto Iss giovani: poca prudenza sulle strade

Rapporto Iss giovani: poca prudenza sulle strade

L’ultimo Rapporto dell’Iss sullo stile di vita dei giovani in Italia denuncia, tra le altre cose, la poca prudenza sulle strade: in città, le ragazze sono le più giudiziose nell’uso del casco (lo utilizza oltre l’80% nelle regioni del nord), ma al Sud il casco viene usato solo dal 42.9% di esse. Per i maschi, sempre al Sud, si scende ancora fino al 35.1%.

Le cose non vanno meglio con le cinture di sicurezza: le usa solamente il 46% del campione.

Molto presente nello stile di vita dei giovani è poi la coppia alcol-sigarette: il 67% degli intervistati fa uso di bevande alcoliche, in testa la birra, pur ritenendone in larga percentuale dannoso il consumo. Di più i ragazzi (75%) che le ragazze (60%).

Il 95% dei ragazzi e il 98% delle ragazze usa un telefono cellulare. Amano soprattutto comunicare tramite
SMS, tanto che la frequenza dell’invio e/o ricezione dei messaggi supera le 15 volte al giorno per il 30% del campione.

Le ragazze fumano di più, ma un numero inferiore di sigarette al giorno: il 45% di loro fuma fino a 5 sigarette, mentre il 34% dei maschi oltre 10 sigarette al giorno. Con l’età i giovani fumatori aumentano: a 14 anni sono il 13% dei maschi e il 16% delle femmine; intorno ai 19 anni si arriva al 49% dei maschi e al 51% delle femmine.