Home Regione Scuola agli sgoccioli: in regione chiude l’8/6

Scuola agli sgoccioli: in regione chiude l’8/6

Tra gli studenti e’ cominciato il conto alla rovescia per le vacanze estive. Le lezioni nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado sono, infatti, agli sgoccioli e per alcuni il ponte del 2 giugno segnera’ di fatto la fine della scuola. Potranno funzionare, invece, fino al 30 giugno le scuole dell’infanzia.

I primi a metter via libri e quaderni, secondo quanto stabilito dai calendari scolastici regionali, saranno gli alunni di Abruzzo e Friuli Venezia Giulia per i quali il termine delle lezioni e’ fissato al 4 giugno. Dopo di loro, il 7 giugno, se ne andranno in vacanza gli studenti delle Marche e il giorno successivo tocchera’ a quelli di Emilia Romagna, Lombardia, Puglia e Toscana. Il 9 giugno sara’ l’ultimo giorno di fatica scolastica in Molise, Sicilia, Umbria e Valle d’Aosta e il 10 nel Lazio, in Liguria e in provincia di Trento. In Calabria, Campania, Piemonte e Sardegna le lezioni termineranno l’11 giugno mentre ultimi a salutare gli insegnanti saranno gli alunni della Basilicata il 13 giugno e quelli del Veneto e della provincia di Bolzano il 16 giugno.


E’ possibile, tuttavia, che a causa dello svolgimento dei referendum sulla procreazione assistita del 12 giugno ci sia un’anticipazione della chiusura nelle regioni che hanno previsto il termine delle lezioni tra l’11 e il 16 giugno.

Non per tutti i ragazzi, pero’, la fine delle lezioni si tradurra’ in vacanza. Per gli studenti delle superiori alle prese con la maturita’, il riposo e’ ancora lontano. Il 22 giugno dovranno, infatti, affrontare la prima prova scritta di italiano, uguale per tutti gli indirizzi, e il giorno successivo il secondo scritto mentre la terza prova, quella preparata dalle commissioni, e’ in calendario per lunedi’ 27 giugno.


Quest’anno, per la seconda prova scritta, gli studenti del liceo classico dovranno cimentarsi con la versione di latino, quelli del liceo scientifico con il compito di matematica, i loro colleghi del linguistico con la prova di lingua straniera mentre all’artistico e’ stata scelta la figura disegnata.