Home Lavoro Reggio E.: nuovi corsi per formare specialisti di domani

Reggio E.: nuovi corsi per formare specialisti di domani



La Giunta provinciale ha approvato per l’anno 2005/2006 23 nuovi percorsi di formazione superiore – per un finanziamento complessivo di circa 1 milione e mezzo di euro (€. 1.491.725,00) – che formeranno circa 364 persone. I nuovi corsi, in particolare quelli di breve durata, potranno essere frequentati anche da occupati che dimostrino di aver maturato sul campo le competenze richieste dal profilo professionale del percorso scelto.

“La nuova normativa regionale – sottolinea al proposito l’Assessore provinciale al Lavoro e alla Formazione Professionale Gianluca Ferrari – ha definito una rimodulazione dell’offerta di formazione superiore tesa alla valorizzazione delle competenze pregresse degli utenti, per un inserimento più veloce e più efficace nel mercato del lavoro, anche in un’ottica di una ricollocazione professionale. Da quest’anno infatti, possono accedere alla formazione superiore diverse tipologie di utenza: adulti occupati e non occupati in possesso di competenze coerenti ai percorsi e persone provenienti da aziende in crisi occupazionale (Cigs). Dalle indagini degli anni scorsi risulta che i corsi di livello superiore intrapresi hanno contribuito significativamente a immettere sul mercato del lavoro profili professionali fortemente qualificati in grado di migliorare le performance delle imprese. Risulta inoltre che i corsi hanno una forte efficacia occupazionale. Oltre l’82% degli allievi viene inserito in impresa”.


I nuovi corsi approvati saranno dunque realizzati in coerenza con il nuovo sistema delle qualifiche regionali, cosa che permetterà il rilascio di attestati di qualifica o di certificazione delle competenze. La maggior parte dei corsi permetterà anche il rilascio di un titolo di qualifica superiore, riconosciuta a livello nazionale ed europea. Queste, nel dettaglio, le caratteristiche dei nuovi corsi, che partiranno entro dicembre 2005:


10 percorsi di 500 ore rivolti giovani non occupati (di cui 2 rivolti esclusivamente a donne) con diploma coerente;

10 percorsi di 300 ore rivolti a giovani e/o adulti disoccupati e/o occupati (di cui 3 rivolti solo a donne) con diploma coerente e/o esperienza professionale coerente;

1 percorso della durata di 360 ore rivolto esclusivamente a donne laureate in discipline coerenti al profilo del percorso;

2 percorsi di 400 ore rivolti a laureati, in discipline coerenti al profilo del corso;

tutti gli allievi potranno specializzarsi nei settori di punta dell’economia locale, diventando tecnici, progettisti o programmatori nelle diverse aree di competenza, collegate alle tematiche della qualità-ambiente e sicurezza, dell’informatica e della nuove tecnologie, del marketing e del commercio soprattutto con l’estero, della produzione e della logistica, del turismo, del terzo settore e della Pubblica Amministrazione.



Per ogni ulteriore informazione ci si può rivolgere ai Centri provinciali per l’impiego.

Articolo precedenteBologna: questa sera ‘La città incantata’
Articolo successivoBologna: il Museo civico medievale compie 20 anni