Telefono blu: vademecum case vacanza






    Telefono Blu e’ pronto ad assistere
    i turisti per risolvere problemi legati agli affitti dal momento che, come spiega il presidente Pierre Orsoni ”troppo alto e’ il rischio nelle case di vacanza. Furti, incidenti, sopprusi, case senza alcun rispetto della norma e senza alcun parametro di riferimento”.


    Con il suo portale www.telefonoblu.it e il suo centralino 199.44.33.78 Telefono blu vuole dare alcuni opportuni consigli.

    Ecco i suggerimenti:

    – Controllare con attenzione il contratto di affitto in tutte le sue parti e non accettare clausole vessatorie o strane;

    – Versare una caparra iniziale non superiore al 25-30% dell’intero ammontare e farsi consegnare un contratto;

    -Visitare possibilmente il posto prenotato per la vacanza o inviare persona fidata,filmati e foto non sono affatto sufficienti;


    -Richiedere esplicitamente,anche se e’ difficile,la dichiarazione di conformita’ alle norme di sicurezza:luce, gas, acqua, antifurto;


    – Sapere se l’abitazione e non solo lo stabile sono assicurati;


    – Richiedere sbarre antifurto ed informarsi su eventuali furti visto che sono tantissimi;


    – Fare attenzione alle richieste di nuovi ed improvvisi contributi non previsti;


    -Rinunciare se non si e’ convinti ed essere pronti a denunciare e telefonare a Telefono Blu.


    Telefono blu, infine, coglie l’occasione per fotografate la situazione: ”Un mercato di grandi dimensioni nel nostro paese, che costituisce il 20% circa della ricettivita’, in alcune aree turistiche addirittura e’ predominante rispetto la capacita’ ricettiva’ alberghiera ed altre (le seconde case di proprieta’ degli italiani sono oltre 3,5 milioni con una stima di capienza di almeno 10 milioni ovviamente non tutte sono in affitto, si stima possano esserlo circa 1/3 ). Oltre la meta’ di queste soluzioni di vacanze sono privati, ma almeno il 40% e’ affidato direttamente o indirettamente alle agenzie immboliari…Promozioni nei centri commerciali, nelle fiere, su internet, attraverso gli sms al telefonino, con inviti a destra e manca. Partono gia’ da Pasqua ma sono attive anche per Agosto e Ferragosto”.



    Le agenzie, annuncia, ”potranno mettersi in contatto con noi per valutare le modalita’ per evitare i ricorsi ed i contenziosi legali per costruire una apposita camera di conciliazione”.









    Articolo precedentePremio ‘Frignano’: Pievepelago incorona A. Scurati e G. Massini
    Articolo successivoFerie su appennino reggiano per Massimo Bulbi