Home Appennino Modenese Week end di Ognissanti al Monte di Santa Giulia

Week end di Ognissanti al Monte di Santa Giulia

Dalla mostra di reperti archeologici, con al centro la preziosa spada di un guerriero preistorico, fino all’escursione in cerca dell’eremita del monte oppure alla scoperta di simboli e cippi sacrali. Sono diverse le proposte del Parco della Resistenza del Monte di Santa Giulia, a Monchio di Palagano, per questo lungo weekend di Ognissanti.


Nella sala convegni del centro servizi del parco è esposta la “Spada del guerriero” dell’età del bronzo che fu ritrovata nel 1949 durante i lavori di ristrutturazione dell’antica pieve medievale di Santa Giulia, distrutta durante la guerra dai tedeschi perché ritenuta un rifugio di partigiani. La spada, considerata una sorta di “status symbol” del ceto guerriero che era dominante sul resto della popolazione, è stata probabilmente lasciata sulla sommità del monte come offerta votiva per la divinità. Sono numerose, infatti, le spade trovate in vari paesi europei sulla cima dei monti e in fondo ai laghi, fatto che potrebbe aver dato luogo nel medioevo a leggende come quelle legate al ciclo di re Artù, dalla spada nella roccia fino a Excalibur. La mostra resterà aperta fino al 27 novembre.

Da domani a martedì 1 novembre, il Parco di Santa Giulia propone anche l’iniziativa “Samhain, i giorni delle streghe”. “Samhain”, che significa “la fine dell’estate”, era la celebrazione dell’anno nuovo del popolo celtico, un momento di passaggio durante il quale, secondi i Celti, il mondo dei morti entrava in contatto con quello dei vivi.
Domani è in programma un menù con pranzo a tema e, dalle ore 15, un laboratorio di animazione per bambini sul tema delle streghe che si concluderà con la merenda per tutti (quota di partecipazione: 3 euro).
Lunedì 31 è prevista una cena a base di prodotti tipici e, alle 21,30, un’escursione animata nel parco, riservata ai bambini, “Alla ricerca dell’eremita del Monte” (quota di partecipazione: 4 euro).
“Samhain” si chiude martedì 1 novembre con l’escursione guidata “Tra sacro e profano” che si snoda tra sentieri e mulattiere alla scoperta di simboli, cippi e costruzioni con riferimenti sacrali e magici (partenza ore 10, quota di partecipazione: 6 euro).

Le iniziative sono organizzate da Ideanatura, per partecipare è necessario prenotarsi: tel. 0536 966112. Nell’ambito dell’iniziativa è possibile pernottare in Bed and Breakfast e alloggi rurali nelle vicinanze del parco.