Home Regione Aism: la gardenia per la sclerosi multipla

Aism: la gardenia per la sclerosi multipla

In 79 città e cittadine dell’ Emilia-Romagna, sabato 4 e domenica 5 marzo in occasione della Festa della Donna, i volontari dell’Aism in collaborazione con i volontari dell’Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) e i Bersaglieri dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, distribuiranno circa 23.000 piante di gardenia per la ‘La Gardenia dell’Aism’, promossa dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla e dalla sua Fondazione.

Con il contributo minimo di 13 euro si potranno sostenere i progetti di ricerca scientifica e i servizi di assistenza dedicati alle persone con sclerosi multipla. L’invito – sottolinea l’associazione – “é molto semplice e diretto: dona una piantina di gardenia in occasione dell’8 marzo, con un messaggio di solidarietà: ‘Dalle donne per le donne, un fiore per vincere la sclerosi multipla’. Una malattia grave del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e progressivamente invalidante, che si manifesta per lo più tra i 20 e i 30 anni, colpendo soprattutto le donne, con un rapporto di due a uno rispetto agli uomini”.
Lo scorso anno in Emilia-Romagna l’iniziativa ha consentito la raccolta di quasi 163.000 euro, fondi che sono stati impiegati per il 50% per l’assistenza alle persone con sclerosi multipla e il sostegno alle loro famiglie, e per la restante parte per il finanziamento della ricerca scientifica.

Le persone con sclerosi multipla in Emilia-Romagna sono più di 3.300. Sul territorio sono presenti nove sezioni Aism a Bologna, Ferrara, Forlì e Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia e Rimini e 9 Gruppi Operativi a Portomaggiore e Codigorno (Ferrara), Carpi, Sassuolo e Pavullo nel Frignano (Modena), Borgo Val di Taro e Fidenza (Parma), Guastalla (Reggio Emilia) e Cesena. In provincia di Parma è attivo il centro socio residenziale riabilitativo ‘Casa di Scarzara’ Ermanno Ferrari, rivolto a persone adulte affette da sclerosi multipla in fase avanzata in grado di accogliere fino a 8 persone in regime residenziale e 6 in regime semiresidenziale.

Realizzato grazie alla collaborazione del Comune di Parma, dell’Azienda Usl e dell’ Aism, il Centro è gestito direttamente dall’Associazione che ne cura il coordinamento e la qualità dei servizi attraverso proprio personale qualificato – operatori professionali e volontari – e una cooperativa sociale. In Emilia-Romagna le Sezioni AISM offrono alle persone con sclerosi multipla e ai loro familiari una serie di servizi di assistenza: supporto all’autonomia della persona, trasporto, telefono amico, segreteria sociale, terapia occupazionale, attività ricreative e di socializzazione, supporto al ricovero ospedaliero, visite specialistiche, riabilitazione ambulatoriale e domiciliare. Le sezioni svolgono anche incontri informativi, attività di sensibilizzazione e raccolta fondi.

I soci e i sostenitori sui quali l’Aism può contare nella Regione sono circa 54.000. In un anno le ore dedicate dai volontari dell’Emilia-Romagna alle persone colpite da sclerosi multipla superano le 34.000; in particolare più di 4.000 ore sono impegnate nella segreteria sociale, 4.000 nell’aiuto domiciliare e 11.000 nel servizio di trasporto con automezzi attrezzati. I fondi, che saranno raccolti con la prossima edizione di ‘La Gardenia dell’Aism’, verranno utilizzati per mantenere e potenziare le attività di assistenza alle persone con sclerosi multipla e alle loro famiglie e per finanziare le attività di ricerca scientifica. Per chi vuole conoscere l’elenco delle piazze è attivo 24 ore su 24 il numero 840.50.20.50 (al costo di un solo scatto da tutta Italia). L’elenco sarà, inoltre, disponibile sul sito Aism.