Reggio E.: rapine in villa, per due non c’è convalida fermo






    Per due delle nove persone sottoposte a provvedimento restrittivo nell’ambito dell’indagine dei carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Guastalla per una serie di furti commessi in ville tra Reggio Emilia, Verona, Mantova e Macerata, il fermo di polizia giudiziaria non e’ stato convalidato dal Gip di Verona, Enrico Sandrini.

    A renderlo noto e’ stato l’avvocato che difende gli indagati. Il giudice ha ritenuto che per Gezim Hyskay e Lulzim Prendi ”sussistono allo stato degli indizi di colpevolezza privi del requisito di gravita’ indiziaria a supportare il fermo di p.g.”. Rigettata di conseguenza anche la richiesta di applicazione di misura cautelare.









    Articolo precedenteModena: ‘Nuova legge per sostenere lo sport di base’
    Articolo successivo‘Eclissi di sole’ attività di laboratorio per scuole bolognesi