Home Antiquariato 7.8.Novecento: venduto tavolo storica sede Partito Comunista di Reggio E.

7.8.Novecento: venduto tavolo storica sede Partito Comunista di Reggio E.

Ha scelto l’anonimato il misterioso acquirente del tavolo in vendita presso una delle gallerie antiquarie che espongo in questi giorni a ModenaFiere in occasione di 7.8.Novecento, la mostra mercato di antiquariato di fine autunno realizzata da studio Lobo, la società di comunicazione e organizzazione di eventi di Correggio, in collaborazione con il Sindacato Autonomo Mercanti d’Arte Modenesi.

Sono 420 le gallerie antiquarie che hanno scelto di partecipare quest’anno alla diciassettesima edizione del Gran Mercato dell’Antico di ModenaFiere che si prepara al week end conclusivo. Provengono da tutta Italia e dall’estero: Belgio, Inghilterra, Austria, Svezia, Spagna e dalla lontana Argentina. E portano antichità di ogni tipo. Mobili, quadri, statue, porcellane, argenti, libri e stampe, abiti e accessori, dalla più remota antichità fino agli anni ’70. Dopo il deballage di mercoledì e giovedì, tradizionale anteprima di scambio e compra-vendita riservato agli operatori che si preparano ad esporre alla manifestazione e ai buyer, mercanti e professionisti del settore giunti per l’occasione, ora gli occhi sono puntati sul pubblico di appassionati e collezionisti che si apprestano all’acquisto in fiera.
Le proposte non mancano e le declinazioni di gusto e di prezzo sono pressoché infinite. Si va da gioielli e mobili di altissimo pregio a curiosità acquistabili con pochi euro. Ma non meno preziose. 7.8.Novecento è un’occasione imperdibile per acquistare arte antica, antiquariato e pezzi da collezione ma è anche un’occasione per avvicinare oggetti altrimenti introvabili. Tre padiglioni, in tutto 20mila metri quadrati di esposizione, fanno infatti di 7.8.Novecento la seconda mostra in Italia per dimensione.

Fino a domenica sera con orario continuato dalle 10 alle 20, a ModenaFiere sarà dunque possibile scoprire e comprare sofa e credenze, antichi arnesi da cucina, rarissime porcellane, abiti, tessuti, tappeti, antichità in ferro battuto, porte, chiavistelli, stampe, vetri e cristalli, bijoux, e accessori. Chicche per collezionisti e regali originali. E per chi arriva a Modena con il treno, studio Lobo e Trenitalia riservano lo sconto del 50% sul prezzo del biglietto d’ingresso.