Il Coro dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia si esibirà a Salerno, insieme al Coro de La Coruña University di Madrid ed al Coro dell’Università di Perugia, dove per 14 giorni, il centro storico del capoluogo campano diventerà il palcoscenico di azioni di performing art, vernissage, street music, concerti di musica da camera, laboratori, teatro sperimentale, reading e del Meeting Internazionale dei Cori Universitari.

La manifestazione, alla quale prenderà parte il gruppo corale dell’Ateneo modenese reggiano, composto da 30 voci, è “Arti di Maggio 2009” e si svolgerà domani, sabato 30 maggio, alle ore 21.00 presso la Chiesa di Santa Assunta di Salerno.

Storia dei 3 cori:

– Il Coro dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, diretto dal Maestro Antonella Coppi, nasce nel 2001 come attività culturale promossa dagli studenti dell’Ateneo di Modena e Reggio Emilia sotto il mandato del Rettore Gian Carlo Pellacani per favorire l’aggregazione e la socializzazione giovanile universitaria e lo sviluppo della cultura sul territorio attraverso l’espressione musicale sia vocale che strumentale. Il gruppo, di nuova costituzione, è composto da studenti universitari e dal personale docente e tecnico amministrativo dell’Ateneo. Il Coro ha al suo attivo numerosi concerti sia in formazione cameristica che a cappella. Rilevanti sono le partecipazioni in Sala Nervi in Vaticano, al Festival Internazionale dei Cori Universitari di Perugia e al gemellaggio con il Coro dell’Università degli Studi di Pisa. Dal 2002 al 2007 ha promosso scambi concertistici e gemellaggi tra le corali delle Università di Pavia, Palermo, Ferrara, Parma e Genova.

– Il Coro La Coruña, diretto da Julián Jesús Pérez, è nato nel 1990, anno di fondazione dell’Università de La Coruña. Ha eseguito concerti in tutta la regione della Galizia ed in numerosi festival in Spagna, Portogallo e in Francia. Nell’anno accademico 2004/05 il coro ha iniziato un nuovo corso, durante il quale ha eseguito concerti in Galizia, in Portogallo ed in un tour nel nord della Polonia. Il suo repertorio spazia dal gregoriano alla musica contemporanea ed include gli spirituals ed i canti tradizionali internazionali.

– Il Coro dell’Università degli studi di Perugia, diretto da Antonella Masciotti, si è formato nel 1987 per iniziativa dell’AGIMUS, dell’Ufficio Attività Culturali dell’E.R.S.U. e dell’Università degli Studi di Perugia, nel 1988 si è costituito come Associazione Culturale che oggi comprende anche l’Orchestra dell’Università ed il gruppo swing-blues degli Swingle Kings. È composto da personale docente, non docente, laureati e da studenti di tutte le facoltà dell’Ateneo perugino. Il repertorio del gruppo spazia dalla Polifonia Sacra al Barocco, dal Romanticismo tedesco al Melodramma italiano fino ad abbracciare il repertorio spiritual-gospel, swing, blues, musical, colonne sonore e la musica moderna. Fulcro dell’attività del Coro è la presenza costante all’interno delle diverse manifestazioni organizzati dall’Università di Perugia oltre ai gemellaggi con i complessi accademici di tutte le maggiori Università d’Europa. Ha partecipato con successo al programma radiofonico di RADIOTRE “La Barcaccia” eseguendo una serie d’opere liriche in diretta, fra cui Norma, Elisir d’Amore, Nabucco, Falstaff, Carmen e accompagnando solisti di grande levatura. Organizza dal 2000 il Festival Internazionale dei Cori e delle Orchestre Universitarie ospitando numerosi cori degli Atenei italiani ed anche corali universitarie internazionali.









Articolo precedentePresidente Tribunale riceve Delegazione Associazione Nazionale Carabinieri
Articolo successivoCarpi: bambini in concerto al chiostro di S.Rocco a Carpi