Home Modena Spese Comune Modena, Leoni (PdL): altro che inversione di rotta

Spese Comune Modena, Leoni (PdL): altro che inversione di rotta

pdl“Altro che inversione di rotta sulle politiche per l’immigrazione. Basti pensare che il 5 giugno, a poche ore dall’apertura dei seggi elettorali, la Giunta di sinistra si è riunita per gettare 12.900 euro in attività connesse all’iniziativa multiculturale Modena Medina e 2.000 euro all’associazione del Marocco per un convegno di cui nessun modenese sentiva certamente la mancanza”.

“Per continuare a finanziare politiche e sprechi multietnici che in questi anni hanno richiamato a Modena migliaia di immigrati il candidato del Pd ha spremuto le casse comunali fino all’ultimo secondo del proprio mandato. Un’offesa ai modenesi che devono fare fronte a rette per servizi sociali sempre più alti e per centinaia di associazioni che pur proponendo iniziative di promozione sociale non esclusivamente dedicate ad immigrati, non ricevono dall’amministrazione nemmeno un euro”.

Lo ha affermato il Consigliere regionale e comunale a Modena del Popolo della Libertà Andrea Leoni commentando alcune delle delibere di giunte approvate dalla giunta Pighi nel pomeriggio di venerdì 5 giugno.

“In coerenza con quanto fatto negli ultimi 5 anni, prometto ai cittadini di continuare a monitorare e a denunciare le spese enormi ed ingiustificate che la giunta a tempo Pighi continuerà presumibilmente a sostenere in virtù del proprio ideologico delirio multietnico. L’Assessore Maletti e l’Assessore Arletti, coresponsabili di scelte che hanno portato in questi anni l’amministrazione a spendere milioni di euro per concedere privilegi esclusivi ad immigrati e nomadi, purtroppo sono ancora al loro posto. Questa è la conferma che l’inversione di rotta promessa ieri da Pighi rispetto alle proprie politiche sull’immigrazione che hanno portato Modena ad essere la città capitale della clandestinità e della delinquenza extracomunitaria, è l’ennesima e colossale presa in giro per i modenesi”.