Sale operatorie ancora più moderne e funzionali all’Ospedale di Pavullo





    DSCN1370Continuano le attività di rinnovamento e miglioramento della struttura e dei servizi messi a disposizione dei cittadini che si rivolgono all’Ospedale di Pavullo. Si sono infatti da poco conclusi i lavori di ammodernamento tecnologico di due sale operatorie che hanno comportato un investimento di circa 120mila euro.

    Le sale operatorie dell’ospedale di Pavullo sono una struttura importante al servizio del Frignano, dove l’anno scorso sono stati realizzati oltre 2.100 interventi (677 di chirurgia, 557 di ortopedia, 591 di ostetricia, 60 di otorinolaringoiatria, 278 di oculistica).

    L’intervento di ammodernamento ha l’obiettivo di creare un ambiente di lavoro tecnologicamente all’avanguardia e fortemente orientato alla massimizzazione dell’ergonomia e della versatilità. In particolare, sono state installate specifiche apparecchiature medicali, dette “pensili”, collocate a soffitto con la possibilità di arrivare vicino al paziente. Queste attrezzature, di ultima generazione, sono dotate di tutto quello che necessita all’equipe chirurgica, sostenendo, in modo sicuro e stabile, gli strumenti elettromedicali coinvolti nei vari interventi. Il beneficio principale di questa scelta tecnica è duplice: da un lato minimizzare gli ingombri a terra, a tutto vantaggio dell’igiene e della sicurezza in sala, dall’altro consentire un posizionamento preciso e flessibile delle apparecchiature in base al tipo di intervento.

    Diversi gli accorgimenti adottati per migliorare il lavoro dei chirurghi. All’interno di tutti i pensili sono stati posati cablaggi in modo da poter collegare il blocco operatorio tramite fibra ottica. Grazie a queste predisposizioni, sarà possibile “aprire” la sala verso il mondo esterno senza problemi di sicurezza e con la massima qualità, a beneficio della didattica o della condivisione tra professionisti.

    Inoltre, i pensili sono dotati di un computer che consente, per esempio, di mostrare all’operatore le radiografie direttamente dall’archivio digitalizzato provinciale dell’Azienda USL o accedere alla cartella clinica informatizzata.

    Continuano nel frattempo i preparativi per la cerimonia, fissata per il 12 settembre, promossa da Azienda Usl, Comune di Pavullo e Comunità Montana del Frignano per ricordare i 100 anni dalla posa della prima pietra dell’Ospedale di Pavullo, struttura sanitaria che a un secolo dalla sua nascita continua ad essere un punto fondamentale di riferimento per la comunità del Frignano.









    Articolo precedenteMassa Finalese: il Canale Diversivo ospita la Madonna delle Grazie per l’omonima sagra
    Articolo successivoAl via le attività del ‘Progetto Dislessia’