Delegazione vietnamita ospite di Confindustria Modena






    delegazione vietnamitaCon una popolazione che supera gli 86 milioni di abitanti, il 56 per cento dei quali con meno di 35 anni, il Vietnam è uno dei Paesi con il più alto livello di sviluppo economico al mondo. Le riforme politiche, avviate nel 1986, hanno garantito al Paese asiatico elevati tassi di crescita, solo parzialmente rallentati dagli effetti della crisi asiatica nel 1998 e nel 1999: negli ultimi anni, infatti, il Pil è aumentato del 30 per cento.

    L’ingresso del Vietnam nell’Omc (Organizzazione mondiale del commercio), avvenuto nel 2007, ha permesso alla repubblica socialista asiatica di accelerare i processi di import e di export con molti Paesi esteri, tra cui anche l’Italia.

    Ed è proprio per far conoscere meglio questa realtà, cogliendo le nuove opportunità commerciali e industriali che il governo vietnamita concede, che Confindustria Modena ha portato a Modena la delegazione di dieci imprenditori vietnamiti in missione in Emilia-Romagna, all’interno del progetto Mech-Out, che fa parte di un accordo di collaborazione promozionale tra la Regione e Ice.

    L’incontro modenese si inserisce nell’attività di promozione all’interna-zionalizzazione che Confindustria Modena porta avanti in favore degli associati. La visita degli imprenditori vietnamiti ha permesso di presentare la nostra realtà economica e le opportunità di business oggi possibili.

    «Il Vietnam», spiega Aloma Aseerwatham Casari, responsabile dell’Area Internazionalizzazione di Confindustria Modena, «rappresenta un mercato in forte espansione e di sicuro interesse per le aziende del territorio modenese, basti pensare che nel 2008 le importazioni tra il paese asiatico e la nostra provincia hanno raggiunto i dieci milioni di euro, mentre le esportazioni hanno superato i ventidue milioni. Questo incontro è stato un’importante occasione per conoscere le potenzialità di questo mercato e per affiancare le aziende associate che lì vogliono investire».

    La missione vietnamita si inserisce all’interno del progetto Mech-Out, che fa parte di un accordo di collaborazione promozionale tra la Regione Emilia-Romagna e Ice avente lo scopo di favorire l’esplorazione di nuovi mercati che abbiano elevate potenzialità di sviluppo, con particolare riferimento al settore della meccanica allargata.

    Oltre alla visita della delegazione degli imprenditori asiatici, il progetto prevede anche la realizzazione di un’indagine di mercato nei settori dell’oleodinamica, pompe e plastica, con l’obiettivo di fornire informazioni dettagliate sul mercato vietnamita e identificare potenziali partner commerciali nel paese asiatico.

    Vietnam

    La Repubblica socialista del Vietnam si estende per circa 331.689 kmq, con una popolazione che supera gli 86 milioni di abitanti.

    Il Pil pro capite annuo, per il 2008, è stato di 1.024 dollari (Usd). Entro il 2010, il governo mira a portarlo a 1.100 Usd e a trasformare, entro il 2020, il Paese in una nazione maggiormente industrializzata.

    Il Vietnam si definisce un “Paese socialista orientato al mercato”, dove il settore privato svolge un ruolo importante nell’economia, contribuendo a incrementare, ogni anno, il livello di occupazione.

    Nel 2008 il valore delle esportazioni tra Italia e Vietnam è stato di 449,6 milioni di euro, mentre le importazioni sono state quasi 803 milioni di euro, segnando un incremento del 15,6 per cento rispetto al 2007.

    Nel 2008 il valore delle importazioni tra Vietnam e provincia di Modena ha raggiunto i 10,5 milioni di euro, mentre le esportazione hanno toccato i 22 milioni di euro.

    Per quanto riguarda i beni commercializzati, le aziende modenesi importano principalmente prodotti tessili, agricoli e materie plastiche, mentre esportano soprattutto prodotti chimici, alimentari e apparati meccanici ed elettrici.









    Articolo precedenteModena, con la “visione artificiale” la ricerca si fa impresa
    Articolo successivoIl 13 novembre a Milano manifestazione interregionale della Cia del Nord