Partito Socialista Sassuolo: calo di stile e democrazia nel confronto politico-istituzionale?






    A nostro parere, a Sassuolo, stiamo assistendo ad un calo pericoloso di stile e democrazia nel confronto politico-istituzionale. Una forza politica “tranquilla” come la nostra da tempo ha richiamato ad una dialettica composta sia gli attori che i fans.

    I Socialisti sarebbero stati lieti di non scrivere ancora su queste cose, ma, dalle premesse, ci aspettiamo una campagna elettorale rissosa che non porterà bene alla città ed alla soluzione dei problemi dovuti alla crisi.

    Non siamo interessati alla vita interna dei vari partiti, movimenti e quant’altro ruoti intorno alla politica ma siamo attenti a cosa succede, senza interferenze e senza giudizi o pregiudizi sulle persone, (non spettano a noi), in attesa di conoscerne i programmi, perche’, solo, su questi vogliamo confrontarci.

    Cogliamo l’occasione per porgere gli auguri di un buon lavoro alla Signora Sonia Pistoni, neo eletta Segretaria del Partito Democratico di Sassuolo.

    Oggi un Sindaco, Vittorio Sgarbi, ha lanciato un appello che,speriamo venga colto da tutti: ogni Comune adotti un numero di bambini Haitiani, il suo ne adotterà 20.

    Questa e’ umanita’, democrazia, stile amministrativo.

    Sassuolo e’ divisa su altri problemi, non piccoli, aggravati da prese di posizioni legittime, ma tante volte muscolari che rischiano di far venire meno il “ragionamento” democratico delle Istituzioni.

    Sassuolo ha bisogno di un Sindaco “di tutti “ anche se espressione di una coalizione politica, come non ha bisogno di showgirl e showmen, difensori di cause perse, come di “cose” che ci portano all’attenzione nazionale per questioni democraticamente discutibili e non per il laborioso e prezioso lavoro promozionale di marketing che deve continuare a dare lustro e redditivita’ alla citta’ e ai propri cittadini…….anche quelli d’idee diverse.

    Siamo al paradosso, l’unico giornale che ad oggi ha consentito liberta’ d’espressione (Sassuolo 2000) vera novità rivoluzionaria nella palude,viene tirato in ballo alludendo (o creando le condizione per far credere) a scorrettezze deontologiche.

    Alla Redazione e al Direttore tutta la nostra nostra stima e fiducia, auspicando un nulla di fatto e chi di “ dovere” derubrichi il fatto come burla e non ci privi del Sindaco, per qualche ora, così come è capitato al giovane Riccardino, reo di aver lanciato, la burla dell’occupazione del Palazzo Ducale.

    (Partito Socialista Sassuolo)









    Articolo precedenteIl 27 gennaio 1945 i cancelli di Auschwitz furono abbattuti. Da allora si ricorda tale data come simbolo della fine dell’olocausto
    Articolo successivoOnline il notiziario settimanale del terziario, turismo e servizi a cura della Fisascat Cisl