Home Attualita' Concorso di idee per il centro storico di Magreta

Concorso di idee per il centro storico di Magreta

Un concorso di idee per ripensare Magreta con la finalità di offrire un nuovo volto alla frazione. Il bando indetto dalla Fondazione Don Franchini Palmieri di Magreta e dalla Fondazione Opera Pia Muller di Modena, in collaborazione con l’Amministrazione comunale e la Parrocchia di Magreta, era aperto a tutti i professionisti iscritti all’Ordine degli Ingegneri o degli Architetti ed abilitati all’esercizio della professione, con l’obiettivo della redazione di progetti per la riqualificazione degli spazi posti a sud della via Don Franchini.

Più di 50 le manifestazioni di interesse, pervenute per la metà da Modena e provincia, circa il 30% da altre città della regione e circa il 20% da fuori regione.

33 sono le proposte progettuali che saranno valutate entro la metà di luglio dalla commissione che si è insediata da pochi giorni. Le proposte saranno poi presentate con una mostra – con tempi e luoghi da definirsi – alla cittadinanza, che potrà segnalare le idee progettuali e gli elementi più innovativi e che meglio rispondono alle esigenze della frazione.

Il concorso di idee si propone come il primo passo per ripensare il centro storico e renderlo più funzionale. L’area interessata dai progetti è quella che comprende l’area parrocchiale e piazza Kennedy tra via Franchini Sud, via Fossa, fino al confine con il torrente Fossa. Spazi di aggregazione, aree verdi attrezzate, percorsi di collegamento tra gli edifici delle aree parrocchiali, attenzione alla disposizione degli edifici, oltre a spazi per i negozi e il mercato frazionale: queste alcune delle indicazioni inserite nel bando. Si punta quindi alla valorizzazione delle qualità storiche ed urbane della frazione insieme alla ricerca di risposte concrete alle necessità sociali, culturali, residenziali e commerciali di Magreta.

“Siamo molto soddisfatti della partecipazione a questo concorso di idee – dichiara il Sindaco Franco Richeldi – sono certo che gli elaborati forniranno un importante contributo perché avranno sviluppato non solo la valorizzazione del patrimonio esistente, ma anche amplificato la vocazione di questi luoghi come spazi di incontro, di relazione sociale e di promozione delle attività”.

“Ringrazio le Fondazioni Don Franchini Palmieri e Opera Pia Muller per il grande sforzo che stanno profondendo in questo progetto così importante per Magreta – conferma il Presidente del Consiglio di Frazione Dino Messori – non voglio però dimenticare anche l’impegno dei consiglieri comunali e di frazione magretesi con i quali desidero condividere il successo per l’elevato numero di proposte progettuali che parteciperanno al concorso di idee”.