Home Senza categoria Nel 2010 Modena ha ospitato oltre 80 rifugiati

Nel 2010 Modena ha ospitato oltre 80 rifugiati

Hanno dovuto abbandonare la casa, il lavoro, la famiglia, gli amici, gli affetti, le abitudini, la normalità della vita quotidiana. Hanno traversato continenti, Stati, deserti e mari in condizioni disumane, rischiando di perdere tutto, anche la vita. Sono i rifugiati: uomini, donne e bambini costretti a lasciare il loro Paese a causa di persecuzioni, guerre, violazioni di diritti umani. Molti di loro non rivedranno mai più le persone care e in tanti hanno subito torture e violenze estreme.

A Modena sono 50 i posti di accoglienza per richiedenti o titolari di protezione internazionale e, dal 2001, anno di attivazione del progetto Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), sono state circa 400 le persone ospitate, cui è stata offerta assistenza e un percorso di riconquista dell’autonomia. Solo nel 2010 sono state ospitate 84 persone e nell’anno in corso, oltre a coloro che vengono ospitati nei 50 posti a disposizione, il Comune ha risposto alla richiesta di aiuto per l’emergenza del nord Africa.

Lo Sprar è una rete nazionale, composta oggi da 128 Comuni italiani, che realizza servizi di accoglienza, integrazione e tutela a favore di richiedenti asilo e rifugiati, con finanziamenti del Fondo nazionale per le Politiche e i servizi dell’asilo. Ne fanno parte tutti i capoluoghi della Regione Emilia-Romagna, che partecipano anche al progetto regionale “Emilia-Romagna terra d’asilo”.

Nel 2010, a livello mondiale, il numero di rifugiati richiedenti asilo e sfollati, costretti ad abbandonare le proprie case, è stato pari a 44 milioni. Di questi, l’80%, contrariamente a quanto si possa immaginare, si ferma nei Paesi in via di sviluppo (rapporto dell’Alto commissariato Onu per i rifugiati 2010). In Italia lo status di protezione internazionale viene riconosciuto da apposite Commissioni governative. Nel corso degli anni sono stati circa 45 mila le donne, gli uomini e i bambini che in Italia hanno ottenuto lo status di rifugiato o una forma di protezione; numero esiguo in confronto al resto d’Europa, dove complessivamente i rifugiati sono quasi 2 milioni. Il numero di richiedenti protezione internazionale varia di anno in anno. Nel corso del 2009 sono stati circa 17 mila 600 mentre nel 2010 il loro numero è sceso a 8 mila 200.