Home Modena E.R: nel 2012 15 donne uccise da una persona che amavano. La...

E.R: nel 2012 15 donne uccise da una persona che amavano. La Conferenza delle donne del Pd lancia una legge regionale di iniziativa popolare

Al 31 ottobre in Emilia-Romagna, 15 sono state le donne uccise per mano di “ex”: partner, mariti, fidanzati, spesso tra le mura domestiche. A queste si aggiungono le 17 donne uccise nel 2011. Un macabro contributo della nostra Regione al dato nazionale dei femminicidi: 127 nel 2011 e già 105 a tutt’oggi. Sono morti che non destano il clamore necessario, che spesso passano nell’indifferenza generale, che non generano allarme sociale. I femminicidi sono solo la punta dell’iceberg della violenza sulle donne: sono migliaia infatti le donne che subiscono violenza, fisica, sessuale, psicologica, economica. E nel mondo la violenza è la prima causa di morte e invalidità permanente per le donne fra i 16 e 44 anni, ancora prima del cancro e degli incidenti stradali. La Conferenza delle donne democratiche del PD Emilia-Romagna ritiene che occorra fare di più: rafforzare ed estendere gli interventi di contrasto ma soprattutto quelli di prevenzione, rispetto alla cultura che genera questa violenza e la giustifica o tollera. Il percorso, iniziato l’8 marzo e proseguito in questi mesi attraverso incontri con la Regione Emilia Romagna, le associazioni femminili, i Centri di documentazione delle donne e i Centri antiviolenza, che da anni si occupano del fenomeno ci ha fatto scegliere la strada della legge regionale di iniziativa popolare proprio per sensibilizzare il maggior numero di persone. “Norme per la creazione della Rete regionale contro la violenza di genere e per la promozione della cultura del rispetto e della libertà delle donne” è il titolo provvisorio del progetto di legge che, dopo l’assemblea regionale del 15 dicembre prossimo a Bologna, sottoporremo alle donne e agli uomini di questa regione” precisa Caterina Liotti, coordinatrice provinciale delle donne del Pd di Modena e presidente del Consiglio comunale – “noi partecipiamo così al 25 novembre, alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne: con la nostra proposta di legge che l’8 marzo prossimo consegneremo all’assemblea legislativa dell’Emilia Romagna.