Home Casalgrande Casalgrande: scuola di “legalità” seconda edizione

Casalgrande: scuola di “legalità” seconda edizione

scuola-legalitaMercoledì 13 marzo le sette classi di terza media per un totale di 170 ragazzi del plesso di Casalgrande hanno partecipato al progetto formativo per la cultura della legalità che l’amministrazione comunale in collaborazione con la direzione didattica e l’Arma dei Carabinieri hanno programmato e inserito all’interno del piano dell’offerta formativa. Un momento ancora più significativo, dato il recente blitz dei Carabinieri di Bologna, in collaborazione con quelli di Scandiano, all’interno dell’Istituto superiore Gobetti.

Il tenente Simone Postiferi di Scandiano è stato il relatore che ha affrontato le problematiche inerente l’uso di sostanze stupefacenti.

Per l’assessore Marco Cassinadri: «Abbiamo pensato a questa collaborazione con l’Arma in quanto siamo sempre più consapevoli dei rischi per la salute derivanti dal consumo di sostanze stupefacenti, che è in costante aumento soprattutto nei giovani. Con l’uso di sostanze, in generale oltre a un decadimento dello stato generale di salute, a un abbassamento delle difese immunitarie, si evidenzia il peggioramento delle condizioni di vita, che diventa sempre più disordinata, stressante e paranoica. Chi assume eroina, ad esempio, diviene rapidamente un emarginato e perde progressivamente tutti gli altri interessi».

Dopo un primo momento di euforia e sensazione di benessere, ci si sente stanchi, privi di energie e depressi, e si avverte nuovamente l’esigenza di assumere la sostanza. Questa dipendenza psicologica si rafforza con l’aumento dei dosaggi e della frequenza, fino ad arrivare a una rischiosissima dipendenza totale. La collaborazione con l’Arma dei Carabinieri è basilare affinché i ragazzi vedano le forze dell’ordine non solamente dal punto di vista “repressivo” e di controllo, ma anche come persone che lavorano a salvaguardia del loro bene.

È intenzione sia dell’amministrazione sia dei dirigenti del plesso di Casalgrande continuare negli anni questa collaborazione: si ringrazia per la preziosa disponibilità il colonnello Paolo Zito, del Comando Provinciale dell’Arma, che ha messo a disposizione i suoi uomini e la professoressa Elisa Torricelli che ha coordinato l’attività all’interno della scuola.