Home Sassuolo Al sassolese Emanuel Manfredini il titolo europeo master ai Campionati San Sebastian,...

Al sassolese Emanuel Manfredini il titolo europeo master ai Campionati San Sebastian, nel salto in alto categoria mm50

ManfrediniIl sassolese della Olimpia Amatori Rimini, Emanuel Manfredini, ha vinto il titolo europeo master ai Campionati San Sebastian nel salto in alto categoria mm50, con la misura di 1,77. Per Manfredini si tratta del terzo titolo consecutivo agli Europei Indoor, dopo Ancona 2009 e Gent 2011, a cui si aggiungono anche i titoli europei outdoor vinti nel 2010 a Nyiregyhazae e nel 2012 a Zittau. In pratica un grande en-plein europeo nei 5 anni di militanza fra gli mm50 (nel 2014, a partire dal 3 marzo, in campo internazionale, sarà in gara fra gli mm55). Nella gara di oggi è entrato in gara a 1,60, superati alla prima prova come le successive misure di 1,65, 1,71, 1,74, 1,77; quest’ultima misura Manfredini è stato l’unico atleta in grado di superarla, regolando quindi il russo Urdaev arrivato a 1,74 e il portoghese Pereira e lo slovacco Prezbruchy a pari merito al terzo posto con 1,71.

Nei prossimi giorni (i Campionati Europei Masters sono iniziati il 19 marzo e si concluderanno domenica 24 marzo) saranno in gara anche altri atleti della nostra regione: dall’elenco iscritti rileviamo fra gli altri Massimo Clementoni nei 60, Alessandro Manfredi nei 200, 400 e 800, Marco Morigi nei 60 e 200, Enzo Rusticali nell’asta, Simone Sbaragli nel triplo, Giorgio Spagnoli nei 60, asta, lungo e pentathlon, Sergio Veronesi nei 400 (ieri 1.19.23 e qualificatosi per la finale), 800 e pentathlon, Cristina Sanulli nei 60, 200 e 400. Era iscritto, ma non ha potuto partecipare ai Campionati, il plurititolato Marco Segatel che sarebbe stato un forte competitor nella gara vinta da Emanuel Manfredini, suo compagno di club, nell’alto mm50.

“Ringrazio, a nome di tutta la città – è il saluto dell’Assessore allo Sport del Comune di Sassuolo Giorgio Barbieri – Manuel per l risultato conseguito ma soprattutto per i tanti esempi positivi che sta trasmettendo ai nostri giovani atleti”.