Home Appennino Reggiano Ecco a voi il Comune di Tre Valli. Le popolazioni di Toano...

Ecco a voi il Comune di Tre Valli. Le popolazioni di Toano e Villa chiamate ad approvare la fusione

Fiocchi-Lombardi“Noi abbiamo detto di sì, ma la decisione finale spetterà, come sempre, alla nostra gente”: i sindaci di Toano, Michele Lombardi, e di Villa Minozzo, Luigi Fiocchi, presentano così il progetto di fusione tra i due Comuni, che sarà oggetto, nei prossimi mesi, di un referendum popolare.

“Il nome che proponiamo – sottolineano Lombardi e Fiocchi – è Tre Valli, perché tre sono le vallate su cui insistono i nostri territori: quella del fiume Secchia e quelle dei torrenti Dolo e Secchiello. I rispettivi consigli comunali hanno approvato, con una maggioranza qualificata dei due terzi dei votanti, l’intero disegno, nato da uno studio approfondito”.

Proseguono i due sindaci: “L’istanza è stata approvata dalla Giunta regionale e sarà ora esaminata dall’Assemblea legislativa, il parlamentino dell’Emilia-Romagna. Nel frattempo da Bologna si chiederà anche il parere della Provincia. Entro il 15 giugno presenteremo inoltre lo studio di fattibilità definitivo, dopo di cui la Regione dovrebbe dare il via alla fase successiva. Un’ulteriore tappa del percorso finalizzato all’istituzione del nuovo Comune prevede, dal 16 giugno al 15 settembre, incontri capillari con la popolazione dei due territori per illustrare nei dettagli il progetto e le modalità di voto”.

Puntualizzano poi Lombardi e Fiocchi: “Se tutto l’iter andrà a buon fine, come auspichiamo, a luglio la Regione indirà infatti il referendum, che si terrà ad ottobre e che riguarderà due quesiti: il sì o il no alla fusione e il sì o il no al nome indicato di Tre Valli. Lo strumento popolare sarà valido se, in entrambi i comuni, voteranno il 50 per cento più uno degli aventi diritto, così come espressamente richiesto dalle due amministrazioni, vista l’assoluta importanza della scelta, e il processo di fusione andrà avanti se in ambedue i territori comunali i sì alla creazione di un unico ente otterranno la maggioranza. In tal caso, entro il 31 dicembre i due Comuni saranno sciolti e il nuovo territorio sarà governato da un commissario prefettizio, fino alle nuove elezioni del 2014, in cui saranno eletti un unico primo cittadino e una sola amministrazione”.

Quali sono i punti di forza e i vantaggi della fusione? “Saranno molteplici – concludono i primi cittadini di Toano e di Villa Minozzo – e tra questi la diminuzione delle spese amministrative, una gestione più funzionale dei servizi, una maggiore capacità contrattuale e finanziamenti regionali e statali più adeguati”.

tre-valli

 

Immagine: Luigi Fiocchi, Sindaco di Villa, e Michele Lombardi, Sindaco di Toano