Home Ambiente Unione Terre di Castelli: ogni giorno c’è una stazione ecologica aperta

Unione Terre di Castelli: ogni giorno c’è una stazione ecologica aperta

Primi dati provvisori confermano il valore positivo della scelta: oltre 1.000 conferimenti di cittadini fuori dal loro Comune di residenza, in altre isole ecologiche dell’Unione.

A gennaio le otto stazioni ecologiche dell’Unione sono state messe in rete e aperte a tutti i residenti nell’Unione Terre di Castelli.

Da marzo sono stati cambiati gli orari in modo di trovare aperto ogni giorno almeno 2 stazioni ecologiche e la domenica mattina a Vignola.

Dopo 5 mesi (gennaio – maggio 2013) sono stati effettuati oltre 31.000 conferimenti nelle 8 stazioni e di questi oltre 1.000 sono stati effettuati da cittadini residenti in un altro comune dell’Unione rispetto alla stazione scelta.

Complessivamente sono stati conferiti quasi 2 milioni di kg nelle 8 stazioni, che sono un terzo del totale dei rifiuti raccolti sul territorio dell’Unione.

Le tre isole ecologiche più gettonate dai cittadini “fuori comune” sono nell’ordine: Spilamberto (350 cittadini), Vignola (300 cittadini) e Castelnuovo (150 cittadini).

Le tre isole più gettonate in assoluto sono sempre: Spilamberto (7.300 conferimenti), Vignola (7.000 conferimenti) e Castelnuovo (3.500 conferimenti).

Le tre isole con maggior peso di rifiuti conferito sono: Castelnuovo (600.000 kg), Vignola (420.000 kg) e Spilamberto (300.000 kg).

“Con l’integrazione degli orari si è concluso il progetto per aumentare l’accessibilità delle stazioni ecologiche sul territorio delle Terre di Castelli – spiega l’Assessore all’Ambiente dell’Unione e Sindaco di Spilamberto Francesco Lamandini – In questo modo ogni giorno i cittadini dell’Unione hanno trovato e potranno trovare sempre una stazione ecologica aperta.

Le prime risposte sono decisamente positive. In un tempo così breve, cinque mesi dalla messa in rete e tre mesi dal cambio orario, oltre 1.000 cittadini hanno trovato più comodo conferire in un’isola ecologica diversa da quella del proprio Comune. O per l’orario o per una maggiore comodità.

1.000 persone che, in soli cinque mesi, hanno potuto più comodamente utilizzare un servizio dell’Unione e di HERA a costo zero per tutti.

Ringrazio tutti i tecnici, comunali e di HERA, per l’impegno svolto. Le isole ecologiche sono uno straordinario mezzo per fare la raccolta differenziata e per conferire quantità importanti di rifiuti. Usarle bene aiuta tutti”.

Ricordiamo che le stazioni ecologiche sono aree attrezzate, a disposizione di tutti i cittadini, in cui si raccolgono gratuitamente diversi tipi di rifiuto in modo differenziato. Si tratta, in particolare, di quei materiali che per tipologia o dimensioni non possono essere introdotti nei contenitori stradali. Le stazioni ecologiche sono presidiate da un operatore incaricato dell’accettazione, della gestione e dell’assistenza. Sul solo territorio dell’Unione questi impianti sono otto, tutti dotati di sistema informatizzato per il riconoscimento e la pesatura, e in grado di gestire anche i conferimenti provenienti dagli altri comuni delle Terre di Castelli.