Home Bologna Si spaccia per un dipendente delle Autostrade per l’Italia e propone la...

Si spaccia per un dipendente delle Autostrade per l’Italia e propone la vendita di tessere Viacard a prezzi convenienti. Arrestato ad Imola

tessere-viacardI Carabinieri della Stazione di Imola hanno arrestato un 68enne di Faenza per tentata truffa aggravata. L’arresto è stato eseguito al termine di un blitz scattato all’interno di una ditta di noleggio e riparazione auto ubicata in via Pojano a Imola. E’ lì che il 68enne, presentandosi come “Paolo Cordoba” (nome di fantasia) di origini spagnole, in servizio presso il Punto Blu – Autostrade per l’Italia di Castel San Pietro Terme, ha proposto al titolare dell’azienda la vendita di una trentina di tessere prepagate Viacard a prezzi vantaggiosi, di euro 15 ed euro 40, a fronte del loro costo originario, rispettivamente di 25 e 75 euro. Ma il commerciante, nutrendo dei dubbi sulla genuinità dei prodotti esposti, ha preferito rimandare l’acquisto al giorno dopo per avere qualche informazione in più dalla citata società autostradale. Così, quando il 53enne ha capito di trovarsi impigliato nella rete di un truffatore napoletano, si è rivolto ai Carabinieri di Imola che hanno organizzato le fasi della cattura. Il 68enne è stato arrestato in flagranza di reato mentre cedeva 5 tessere al commerciante. Queste, contrariamente a quanto affermato dall’uomo, erano prive del credito residuo ed erano state confezionate talmente bene da sembrare autentiche a una persona poco esperta. Nel corso delle indagini, gli inquirenti hanno scoperto che il truffatore, giunto da Faenza a bordo di un treno e con la sua bicicletta al seguito, aveva deciso di colpire i commercianti della zona limitrofa alla Stazione Ferroviaria, tra cui un altro esercente di un’azienda ubicata in via Calamelli e il titolare di un bar di via Turati, ma senza avere successo. La perquisizione domiciliare ha permesso di recuperare altre 749 tessere Viacard, materiali utilizzati per il confezionamento delle stesse, oggetti di bigiotteria, profumi. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo è stato rimesso in libertà (art. 121 c.p.p.).