27-rizzoli2Come previsto, i bus Tper della linea 27 hanno ripreso oggi il loro abituale percorso centrale dalle prime corse del mattino. Nel corso della nottata, il direttore dei lavori, Fabio Monzali di Tper, ha coordinato la rimozione delle barriere sulle vie Indipendenza, San Vitale e Strada Maggiore, eseguita da parte delle maestranze di cantiere; operazione che ha completato quelle di rifinitura e sgombero delle aree e i lavori di tracciamento della segnaletica, effettuati la scorsa settimana. 

Sempre nei giorni scorsi Tper aveva diffuso l’informazione del provvedimento di ripristino del percorso della linea 27 con le affissioni alle fermate ed i messaggi vocali a bordo dei bus, che ancora per qualche tempo saranno trasmessi per meglio orientare l’utenza.

Parallelamente all’accesso alle strade più centrali della linea 27, il potenziamento stazione-centro della navetta A/ continuerà ad essere attivo solo fino alla tarda mattinata di oggi (ultima corsa alle 12.42 da Stazione Centrale; ore 12.49 da via Ugo Bassi); la navetta T1, invece, non circola più nei giorni feriali, ma solo durante i TDays.

Dalle prime ore del servizio di oggi e per tutta la mattinata, personale Tper sarà presente alle fermate di via Irnerio per indirizzare gli utenti della linea 27 che non fossero ancora al corrente del transito della linea sul percorso regolare.

27-rizzoli

La presidente di Tper, Giuseppina Gualtieri, ha dichiarato: “Il ritorno della linea 27 è un passo concreto verso il termine di lavori importanti che si sono compiuti alla vista di tutti i cittadini. Questo contatto diretto è stato motivo ulteriore di sprone a far bene e, per quanto possibile, presto. Oggi c’è la soddisfazione di aver rispettato i tempi previsti e l’auspicio di proseguire così anche in vista dell’ultimo sforzo che ancora resta. Il mio ringraziamento va a tutti coloro che fanno parte di una squadra che lavora costantemente con il massimo impegno: il personale di Tper, degli Enti e delle imprese coinvolte nei cantieri”.









Articolo precedenteTiziano Motti: “E’ nata la figura del mediatore europeo per tutelare gli acquisti online”
Articolo successivoHalloween in biblioteca a Mirandola