Home Scandiano Lavori in corso alla scuola primaria Montalcini di Arceto

Lavori in corso alla scuola primaria Montalcini di Arceto

Lavori in corso alla scuola primaria Montalcini di Arceto in previsione del nuovo anno scolastico alle porte. La giunta ha deliberato un investimento di circa 70 mila euro che serviranno a finanziarie diversi interventi di manutenzione straordinaria sull’edificio scolastico di Arceto.

Sono in corso di rifacimento i bagni della struttura e, al termine dei lavori, si procederà al tinteggio di aule e locali di servizio.

Tutte le aule saranno inoltre interessate da lavori di cablaggio in modo da poter essere “coperte” dalla fibra veloce che ad oggi, per l’utilizzo delle LIM e altro, rappresenta un fondamentale strumento di lavoro. Tutti i termosifoni saranno inoltre dotati di valvole elettrostatiche per consentire un ottimale controllo della temperatura nei locali, oltre che incentivare il risparmio energetico nei mesi invernali. Altre piccole manutenzioni saranno effettuate nella scuola, anche per soddisfare alcune prescrizioni sanitarie nei locali della mensa come ad esempio l’installazione di zanzariere.

Altri interventi sono inoltre previsti sull’area esterna della Montalcini, come la sostituzione e l’elettrificazione dei cancelli esterni per rendere più funzionale e sicura la regolamentazione degli accessi e delle uscite durante tutte le ore del giorno, compreso il pomeriggio quando l’annessa palestra è utilizzata per attività extra scolastiche.

“Continuiamo ad investire – afferma l’Assessore ai Lavori Pubblici Marco Ferri – sulle scuole e sulla cura del patrimonio esistente, come fatto in questi ultimi anni. E siamo in attesa di avere l’ufficializzazione del contributo di circa 400 mila euro, stanziati nel 2017 a valere sui mutui BEI, che saranno investiti sempre sulla scuola Montalcini di Arceto: questo consentirà, nel biennio 2019-2020, di programmare un importante intervento sulla scuola, ancora da definire ma che certamente sarà incentrato su sicurezza, efficienza energetica e ammodernamento dell’edificio”.