Home Bassa reggiana 17 insegnanti svedesi visitano nidi e scuole dell’infanzia della bassa reggiana

17 insegnanti svedesi visitano nidi e scuole dell’infanzia della bassa reggiana

Dopo le delegazioni provenienti dall’Oriente la Bassa Reggiana ospita, questa settimana, la prima delegazione dell’anno proveniente dalla Svezia. Sono 17 insegnanti di scuola dell’infanzia provenienti da Borås, località non lontana da Göteborg, nel sud-est della Svezia.
Sono ormai ventennali le relazioni che legano l’associazione Progettinfanzia Bassa Reggiana alla Svezia, in un reciproco percorso di scambio e studio che anno per anno continua a rinnovarsi.
La delegazione, oltre alle numerose lezioni di approfondimento proposte dal team delle Pedagogiste del territorio e dagli atelieristi, visiteranno il nido Carmen Zanti e la Scuola dell’infanzia Soliani Scutellari di Brescello, il nido Iride di Guastalla, la Scuola dell’infanzia Arcobaleno di Novellara.
La filosofia educativa dei nidi e delle scuole dell’infanzia comunali della Bassa Reggiana è ormai da anni oggetto di viste e approfondimento in tutto il mondo. Centinaia di visitatori, specialmente professionisti di ambito educativo, si alternano scegliendo di studiare il modello educativo sviluppato sul territorio degli otto comuni.

Progettinfanzia è un’associazione di Comuni che promuove l’esperienza dei nidi e delle scuole dell’infanzia della Bassa Reggiana, in provincia di Reggio Emilia. I Comuni associati sono: Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla, Luzzara, Novellara, Poviglio e Reggiolo. Progettinfanzia sostiene la promozione della filosofia dei nidi e delle scuole dell’infanzia della Bassa Reggiana e organizza study visit, consulenze e attività divulgative in ambito pedagogico. Si occupa inoltre di formazione per insegnanti, pedagogisti, atelieristi ed in generale per tutto lo staff scolastico per la prima infanzia e rivolge particolare attenzione ai tema della democrazia e dei diritti dell’infanzia.