Home Appennino Reggiano A Castelnovo Monti partono i nuovi corsi per diventare volontari Croce Verde

A Castelnovo Monti partono i nuovi corsi per diventare volontari Croce Verde

La gamma di servizi portati avanti da Croce Verde di Castelnovo Monti e Vetto è ampia e diversificata e in costante crescita negli ultimi anni. Non solo gli interventi di emergenza, anzi la crescita maggiore l’hanno vista i cosiddetti “servizi ordinari”, trasporti e altre attività che hanno forte attinenza all’aiuto di quelle fasce deboli, anziani e ammalati, che presentano necessità particolari alle quali i servizi pubblici non riescono a dare tutte le risposte. Per questo la Croce Verde ha la necessità di incrementare il numero di volontari attivi, persone che vogliano aiutare chi si trova nella necessità di essere assistito, ma vogliano anche incrementare la propria sensibilità, ed entrare a far parte di un gruppo unito come una grande famiglia.
Per questo riveste grande importanza l’appuntamento in programma lunedì 11 marzo: l’avvio del nuovo corso base per diventare soccorritore, volontario per i trasporti ordinari oppure centralinista della Croce Verde di Castelnovo Monti e Vetto, e compiere in questo modo qualcosa di grande per se stessi, la propria famiglia e tutta la comunità. L’appuntamento è alle ore 20.30 a Palazzo Ducale: sarà possibile iscriversi ai corsi direttamente in tale occasione, ma è già possibile richiedere informazioni e fornire la propria disponibilità a frequentare i corsi, telefonando al numero 0522 612164 o scrivendo ainfo@croceverdecm.it.
Spiega il Presidente della Croce Verde di Castelnovo Monti e Vetto, Iacopo Fiorentini: “Abbiamo chiuso il 2018 con dati in ulteriore crescita per quanto riguarda numero di servizi, che presenteremo con il prossimo bilancio, ma siamo vicini alle 5000 ore al mese di attività, tra interventi di emergenza, trasporti ordinari, assistenza manifestazioni e altro; più di 430 mila chilometri percorsi, oltre 20.000 servizi in totale, una media di circa 55 al giorno. Dati in costante crescita negli ultimi anni, per cui abbiamo sempre necessità di nuovi volontari per continuare un lavoro che va a difesa della sanità in montagna, che tutela le persone in difficoltà, che ha aspetti sociali fondamentali. Chiunque può diventare volontario Croce Verde, dagli adolescenti ai pensionati. Basta avere un po’ di tempo e la voglia di dedicarlo alla comunità. Per diventare volontari in grado di operare nell’emergenza-urgenza l’obbligo formativo è di 20 lezioni per il primo corso, che vengono integrate ogni anno da lezioni di ripasso e di eventuali nuove disposizioni solo per chi intende essere abilitato. Per i trasporti secondari e i servizi alla persona i percorsi sono molto più brevi e semplici. Non c’è obbligo di coprire un numero minimo di turni: qualsiasi disponibilità venga offerta, anche limitata, è di grandissima importanza”.