Home Modena Il Centro di Terapia Antalgica di Castelfranco Hub della Rete Regionale della...

Il Centro di Terapia Antalgica di Castelfranco Hub della Rete Regionale della terapia del dolore

Il Centro di Terapia Antalgica (CTA) di Castelfranco Emilia diventa Hub della Rete Regionale della terapia del dolore. Con una delibera la Giunta della Regione Emilia-Romagna ha ridefinito la Rete e affidato al CTA della Casa della Salute Regina Margherita il ruolo di centro coordinatore della piattaforma logistica dell’Area Vasta Emilia Nord, da Modena a Piacenza.

Il Centro coordinatore, collocato presso il Centro di Terapia Antalgica della Casa della Salute di Castelfranco Emilia svolgerà la propria attività su due sedi – la Casa della Salute stessa e l’Ospedale Civile di Baggiovara – e presidierà l’erogazione di prestazioni di II livello, con particolare riferimento ad attività di impianto, gestione e sorveglianza dei dispositivi per il controllo del dolore, attività di infiltrazione eco-guidata, valutazioni e consulenze per la presa in carico di pazienti complessi inviati dagli altri punti della rete regionale. Le Unità operative di anestesia e rianimazione dell’AOU forniranno supporto per il controllo del dolore nei bambini, del dolore neurologico e post traumatico, mentre l’Unità operativa di Terapia del dolore dell’AUSL di Piacenza sarà riferimento per la formazione degli operatori.

Questo riconoscimento è espressione di un impegno corale. Da una parte la Regione Emilia-Romagna, l’impegno costante del Comune di Castelfranco Emilia e il supporto fondamentale dell’Associazione CID, Curare il Dolore, hanno contribuito a qualificare sempre di più l’attività della Casa della Salute Regina Margherita anche rispetto a prestazioni complesse quale la terapia antalgica. Dall’altra, la stretta collaborazione tra Azienda USL e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena: grazie a un modello organizzativo distribuito in maniera capillare sul territorio, la Rete di Terapia del dolore oggi è in grado di integrare le attività erogate in diverse strutture e contesti di assistenza, allo scopo di aumentare sia l’equità di accesso che l’efficacia.

“Lo sviluppo delle Case della Salute – dichiara la Direttrice del Distretto di Castelfranco Emilia Antonella Dallari – è un’opportunità per avvicinare anche servizi di elevata complessità come la terapia antalgica, una volta prerogativa dell’ospedale, al naturale contesto di vita dei cittadini: l’integrazione è dunque la struttura portante, e il punto di forza, che ci ha consentito questo salto di qualità. Un ringraziamento alla Dottoressa Cristina Mastronicola e a tutti i professionisti per il prezioso lavoro che svolgono ogni giorno”.

Il “Centro hub satellite piattaforma logistica Area Emilia Nord”, coordinato dal CTA di Castelfranco Emilia, si affianca agli altri due centri hub individuati presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma e nell’Azienda USL della Romagna.