Home Vignola Vignola, inaugurate all’Asp quattro nuove stanze multisensoriali

Vignola, inaugurate all’Asp quattro nuove stanze multisensoriali

All’Asp (azienda per i servizi alla persona) di Vignola, in via Libertà 823, sono state inaugurate quattro stanze multisensoriali, che saranno messe a disposizione di persone, soprattutto anziane, che soffrono di gravi malattie, in primo luogo l’Alzheimer ma non solo.

Questo intervento è stato possibile grazie all’impegno economico di Fondazione di Vignola e Rotary Club Vignola Castelfranco Bazzano, che hanno messo a disposizione una somma complessiva di 8.000 euro (5.000 la Fondazione e 3.000 il Rotary) proprio per realizzare questi spazi multisensoriali. “Grazie al calo dei prezzi delle tecnologie – ha poi spiegato il presidente dell’Asp, Marco Franchini – è stato possibile realizzare queste quattro stanze con soli 3.000 euro, liberando quindi risorse che saranno reinvestite.

In queste quattro stanze, dislocate tra il Centro Diurno (una) e la Casa Residenza (tre, una per piano), sono contenute diverse apparecchiature che permettono alla persona affetta da gravi patologie di ricevere stimoli positivi a livello emozionale, in modo che possa rallentare la propria malattia degenerativa, riattivare funzionalità perse e ridurre anche l’eventuale aggressività. Sono infatti presenti, all’interno di ogni stanza, proiettori per lo stimolo visivo, diffusori di aromi, diffusori sonori, tubi a bolle contenenti dell’acqua per riprodurre sia il rumore dell’acqua che scorre, sia la stessa immagine dell’acqua, puff massaggianti che danno sollievo al corpo e fasci di luce a led per la cromoterapia

“Non parliamo ovviamente di una cura – ha evidenziato ancora Franchini – ma di un supporto alla cura, in linea con gli ultimi progressi fatti dalla medicina in questo campo. In questo modo i pazienti diventano anche più collaborativi. Del resto, la sfida che ci aspetta per i prossimi anni sta proprio qui: abbiamo 11.000 persone a Modena che soffrono di Alzheimer, con 2.800 nuovi casi all’anno”.

Hanno partecipato tra gli altri all’inaugurazione, oltre al presidente Marco Franchini, anche la consigliera regionale Luciana Serri, presidente della Commissione socio sanitaria della Regione, il presidente del Rotary di Vignola Castelfranco Bazzano Corrado Barani, il dott. Stefano Tibaldi che per il Rotary ha curato gli aspetti sanitari del progetto, Franca Massa assessore al welfare del Comune di Vignola, Iacopo Lagazzi assessore al welfare dell’Unione Terre di Castelli.