Home Appuntamenti Modena 29 settembre: i Perseca, i Le zampe di Zoe e i...

Modena 29 settembre: i Perseca, i Le zampe di Zoe e i Fluximile sono i vincitori del Contest “Back to beat”

I “Perseca”, che suoneranno il 28 settembre alla Tenda di viale Molza, i “Fuximile” e i “Le Zampe di Zoe”, che saliranno il 29 sul palco di piazza XX settembre prima del live di Cristina Donà e Ginevra di Marco. Tre band giovani da Modena e dall’Emilia Romagna per reinterpretare in chiave contemporanea il beat italiano di cui Modena è stata capitale.

Con la conclusione del Contest “Back to beat”, e la relativa selezione dei vincitori che apriranno le principali iniziative, si definisce il quadro delle iniziative in programma per l’edizione 2019 di “Modena, 29 settembre”, la festa che celebra il rapporto felice della città di Modena con la musica.

Si annuncia per quest’anno un “doppio passo” articolato su due giornate, in cui il tema si sviluppa con maggiore orientamento ai giovani e al contemporaneo, in collaborazione col Centro Musica. Tutte le iniziative sono a ingresso libero.Sabato 28 settembre alle 21 alla Tenda, anteprima con Lodo e Bebo (dello “Stato Sociale”) in un reading – spettacolo con live in acustico intitolato “Tondelli vs Calvino – Libertini invisibili”. Aprono i “Perseca”, selezionati con “Back to beat”.

Domenica 29 nei cortili di Ag in largo Sant’Agostinoo, Nara Gavioli alle 18 presenta il suo libro “Note ribelli, in viaggio con le Scimmie dall’Emilia beat al rock progressivo” (Artestampa 2019). In caso di pioggia l’iniziativa si terrà in sala ex Oratorio, a Palazzo dei Musei.

Il concerto di domenica 29 si svolge alle 21 in piazza XX settembre. Sul palco della piazza nel cuore storico cittadino, a due passi da piazza Grande, salgono Cristina Donà e Ginevra Di Marco, ribattezzate “signore della musica indipendente”, in concerto live con ”Il primo tour insieme”. Prima delle due artiste, l’apertura sarà affidata ai “Fuximile” e ai “Le Zampe di Zoe”, selezionati con “Back to beat”. In caso di pioggia il concerto si svolgerà al Teatro Storchi.

Queste le motivazioni della giuria che ha selezionato le tre band che apriranno le iniziative di “Modena 29 settembre 2019 e avranno ciascuna un premio in denaro di 600 euro: “Il progetto artistico dei ‘Perseca’ ha centrato l’obiettivo del contest. ‘Leggerezza’, risulta accattivante e ben costruito, dando una nuova veste al pop anni ’60, mentre con la scelta della cover sono riusciti a scovare una antica gemma del beat italiano. La loro rivisitazione ha destrutturato l’originale, portando il beat verso rinnovate atmosfere e calando il brano “Un addio” dei Rapsodi in un contesto attuale pur mantenendo l’approccio tipicamente anni 60. Un plauso al lavoro di ricerca e di esecuzione. ‘Le Zampe di Zoe’ nei brani presentati, sia per l’originale sia per la cover, dimostrano di avere il giusto appeal per coinvolgere l’ascoltatore. “Sacchetto per il vomito” si insinua tra le pieghe del nuovo cantautorato italiano, grazie anche a una esecuzione al limite della perfezione. La scelta della cover, caduta su un classico dell’Equipe 84, “Io ho in mente te”, permette alla band di muoversi in ambiti distanti dal loro mondo, riuscendo però a cogliere l’atmosfera ed il mood del brano originale, rivisitandolo con brio e naturalezza non comuni.

I ‘Fuximile’ dimostrano con “Autobiografia” di sapere bene come si scrive un brano pop rock accattivante e di sicura presa, mettendosi poi in gioco con la cover di Lucio Battisti, autore con il quale bisogna sempre rapportarsi in punta di piedi. Riescono nell’impresa di coverizzare “Vento nel vento” (da “Il mio canto libero”), personalizzando un classico di Battisti in maniera originale dimostrando una personalità a tutto tondo”.

Così, con un’attenzione particolare ai più giovani, per il 10° anno consecutivo la città celebrerà la propria storia come capitale del beat italiano, che ha visto nascere e crescere artisti come I Nomadi, Equipe 84 (interpreti proprio del brano “29 Settembre”), Francesco Guccini, Pierangelo Bertoli e tanti altri.

Le informazioni aggiornate saranno sul sito web (www.comune.modena.it).