Tortellini, quando tradizione fa rima con solidarietà






    10mila euro. A tanto ammonta la cifra raccolta lo scorso 16 settembre a Castelfranco Emilia in occasione della Cena della Solidarietà a chiusura dell’edizione 2019 della Sagra del Tortellino, organizzata come ogni anno dall’Associazione La San Nicola insieme al Comune. Fondi che saranno interamente devoluti a tre importanti strutture sociali del territorio, le RSA di Castelfranco e Ravarino, e il nuovo Hospice.

    «E’ veramente grande la soddisfazione nel vedere quanto alla straordinaria bontà del tortellino, si unisca un’altra bontà altrettanto importante, quella d’animo di tantissimi cittadini e altrettanti volontari». Questo il commento del Sindaco di Castelfranco Giovanni Gargano che ha voluto rimarcare l’importanza di questa «bellissima iniziativa di solidarietà concreta, volta a sostenere le persone in una situazione di forte fragilità. Il tortellino non è quindi una grande eccellenza del nostro territorio “solo” da un punto di vista culinario, ma anche come volano sociale, con riflessi solidali di primaria importanza». Gli ha fatto eco Giovanni Degli Angeli, Presidente della San Nicola, ponendo l’accento sulla «grande felicità per l’obiettivo raggiunto. Noi stessi, come Associazione, abbiamo voluto contribuire con una donazione diretta di 4mila euro, oltre alla copertura di tutte le spese dell’iniziativa. Il tortellino – ha poi chiosato con un sorriso – evidentemente fa bene non solo al palato e alla pancia, ma anche al cuore, soprattutto in occasioni come queste dove tradizione, socialità e solidarietà vanno perfettamente di pari passo».









    Articolo precedenteCrisi aziendale CMF Pavullo e Cavezzo, i sindacati: “Ugente tutelare i posti di lavoro e la continuità delle imprese”
    Articolo successivoSpara un colpo di pistola nel corso di una lite: 42enne denunciato a Carpi dalla Polizia di Stato