Home Bologna Il 3 dicembre a Bologna il convegno dedicato alle potenzialità del crowdfunding...

Il 3 dicembre a Bologna il convegno dedicato alle potenzialità del crowdfunding per la scuola

Per una scuola le potenzialità di una campagna di crowdfunding sono innumerevoli e spaziano dalla raccolta fondi​, alla ​formazione degli studenti fino al ​coinvolgimento della comunità nella vita dell’istituto. Ma quali sono le caratteristiche del crowdfunding e come sviluppare un progetto di raccolta fondi in ambito scolastico?

Per approfondire il tema e fornire spunti operativi a ​docenti​, ​dirigenti scolastici​, ​operatori del terzo settore e​rappresentanti della pubblica amministrazione​, Ginger Crowdfunding e la Città metropolitana di Bologna, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale, organizzano l’evento gratuito​Scuole e crowdfunding: storie di successo ​ , che si terrà​martedì 3 dicembre​,​dalle 15:00 alle 17:00 presso Palazzo Malvezzi a Bologna, in ​via Zamboni 13​, Sala del Consiglio, nell’ambito della sesta edizione del Festival della Cultura Tecnica.

Il crowdfunding è uno strumento di raccolta fondi online che premia e valorizza i progetti concreti capaci di coinvolgere una comunità coesa di sostenitori. Per una scuola una campagna di crowdfunding è quindi l’occasione ideale per ​migliorare ambienti e strumentazioni​, organizzare viaggi-studio​, ​soddisfare esigenze didattiche straordinarie e ​tanto altro ​grazie al supporto di tutte le persone che la vivono. Docenti, studenti, famiglie, cittadini e imprese con il crowdfunding uniscono le proprie energie per raggiungere, insieme, un obiettivo condiviso.

Il convegno sarà l’occasione per raccontare in modo pragmatico le​opportunità del crowdfunding nelle scuole da prospettive differenti​. Dopo l’apertura di​Fausto Tinti​, Vicesindaco metropolitano con delega allo Sviluppo Economico, ​Marino Cavallo​, Project Manager del progetto europeo Crowd-Fund-Port e responsabile del Servizio Ricerca, innovazione e gestione progetti europei dell’Ente, evidenzierà i numerosi profili di interesse del crowdfunding per la pubblica amministrazione. ​Agnese Agrizzi​, fondatrice di Ginger, e​Luca Borneo​, responsabile della piattaforma​Ideaginger.it ​ , presenteranno diverse esperienze di successo di raccolte fondi promosse da istituti scolastici. La​Prof.ssa Silvia Pirini Casadei​, docente formatrice e progettista della campagna​Laboratorio di robotica educativa e coding: un ponte fra la scuola e il futuro dei nostri figli illustrerà come il crowdfunding possa fornire nuove opportunità didattiche convogliando le energie di un’associazione, dei genitori degli studenti e delle imprese del territorio. La​Prof.ssa Claudia Colombo e alcuni studenti del Liceo Copernico di Bologna racconteranno l’esperienza di​Non costruite muri, dipingeteli! ​ , la campagna di crowdfunding sviluppata all’interno della scuola lungo un progetto di alternanza scuola lavoro, mentre ​Alberto Montanari​, responsabile terzo settore di Emil Banca spiegherà perché una banca del territorio creda nel valore civico e formativo del crowdfunding.

Scuole e crowdfunding: storie di successo sarà l’occasione per un ampio confronto con tutta la platea dei partecipanti, per ​rispondere ad esigenze specifiche e fornire strumenti concreti ​per costruire un progetto di raccolta fondi in ambito scolastico.

​L’evento è gratuito ​e aperto a tutti​, per partecipare è sufficiente​ compilare il modulo di iscrizione ​online ​http://bit.ly/ScuolaeCrowdfunding