Home Bologna A Bologna arriva il laboratorio “Piccoli leader in safety”

A Bologna arriva il laboratorio “Piccoli leader in safety”

Non basta dire che “per cambiare la cultura della sicurezza occorre partire dai bambini”, bisogna farlo. Per questo gli Ambassador di Italia Loves Sicurezza (ILS) dell’Hub di Bologna e Imola organizzano a Bologna, in collaborazione con il Gruppo Hera, un corso gratuito per formare persone che si impegnino a portare successivamente nelle scuole primarie del territorio il laboratorio “Piccoli Leader in Safety”. Il corso si terrà il 16 gennaio nella sede della multiutility in viale Berti Pichat 2/4.

“Piccoli Leader in Safety” è un progetto promosso dalla Fondazione LHS, che ha avviato a supporto Italia Loves Sicurezza. La Fondazione è un’organizzazione no profit costituita da Saipem nel 2010 per sviluppare attività di ricerca, programmi di formazione e campagne di informazione in ambito di salute e sicurezza, e ha l’obiettivo di accrescere la cultura della sicurezza nell’industria e nella società, con un’attenzione speciale rivolta proprio alla sensibilizzazione delle nuove generazioni. Nel laboratorio proposto nelle scuole primarie, i più piccoli affrontano da protagonisti un viaggio nel mondo della salute e sicurezza e seguendo un approccio creativo e divertente fatto di laboratori esperienziali, giochi di ruolo, esercitazioni pratiche e disegni, acquisiscono consapevolezza dei rischi esistenti nell’ambiente circostante.

Nel corso delle varie attività, i bambini analizzano il contesto in cui vivono – casa, scuola, ambienti sportivi e luoghi di ricreazione – e ne individuano i rischi potenziali e oggettivi, definendo le strategie per affrontare in piena sicurezza situazioni pericolose o dannose per la salute. Particolare rilevanza è attribuita, inoltre, alla condivisione di riflessioni ed esperienze personali, utile ad apprendere il valore della sicurezza attraverso la dimensione percettiva ed emozionale. I bambini sensibilizzati e consapevoli di oggi saranno i Safety Leader di domani: persone che, anche attraverso l’esempio proposto dal proprio comportamento, saranno in grado di influenzare familiari, colleghi ed amici ad adottare comportamenti salutari e sicuri.

Italia Loves Sicurezza è un movimento spontaneo e senza fini di lucro, costituito da persone appassionate di salute e sicurezza, gli Ambassador appunto, convinte dell’urgenza di usare strumenti pratici per comunicare in maniera innovativa ed emozionale queste tematiche, per contribuire a cambiare la mentalità e l’approccio culturale, a partire dai luoghi di lavoro per arrivare a ogni ambito sociale.
Il Gruppo Hera da parte sua è impegnato fortemente su questi temi. Migliorare i comportamenti e accrescere la cultura aziendale a tutti i livelli organizzativi in materia di salute e sicurezza sono infatti obiettivi primari del Gruppo, come testimoniato dall’indice di frequenza degli infortuni che nel 2018 è stato inferiore del 16% alla media del triennio 2015-2017. Un’analisi realizzata da Utilitatis sull’indice di frequenza degli infortuni con durata superiore ai tre giorni, attesta che i risultati per Hera sono nettamente migliori rispetto alla media delle principali utility italiane considerate nella ricerca. In azienda è stata avviata anche l’iniziativa Guido come vivo, per sensibilizzare sulla sicurezza stradale alla quale hanno partecipato 1.600 lavoratori.
La collaborazione tra le due realtà è attiva da tempo e il corso del 16 gennaio nasce proprio da questa unione di intenti e dalla volontà comune di creare nuove occasioni sul territorio locale per sviluppare sempre di più una sensibilità diffusa su questi temi, e incidere stabilmente nella cultura delle persone. Per maggiori informazioni www.italialovessicurezza.it e www.fondlhs.org.