Home Appuntamenti Giornate della Memoria: tante iniziative a Casalgrande per non dimenticare la Shoah

Giornate della Memoria: tante iniziative a Casalgrande per non dimenticare la Shoah

A Casalgrande il Giorno della Memoria diventa ‘Le Giornate della Memoria’: una settimana di iniziative per riflettere sulla Shoah, tanti momenti pensati per inquadrare il tema sotto diversi profili e con una attenzione all’educazione delle nuove generazioni.

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto. In Italia la ricorrenza del 27 gennaio ricorda le vittime dell’Olocausto, delle leggi razziali e coloro che hanno messo a rischio la propria vita per proteggere i perseguitati ebrei, nonché tutti i deportati militari e politici italiani nella Germania nazista.

Il programma di iniziative per celebrare il Giorno della Memoria parte giovedì 23 gennaio alle ore 15.30 alla Sala Espositiva Incontro, con il professor Fabrizio Solieri che terrà la conferenza “I protocolli dei savi di Sion: un documento falso contro gli ebrei”, iniziativa a cura dell’Università del tempo libero.

Giovedì 23 e venerdì 24 gennaio, alle ore 10 al Teatro De André, spazio allo spettacolo teatrale per le scuole ‘Come sorelle’, da un racconto di Lia Levi, a cura della compagnia Monica Mattioli. Un momento pensato per coinvolgere le scuole medie del comune, raccontando i drammi dell’Olocausto con il punto di vista dei ragazzi che li hanno vissuti: è infatti la storia di due amiche le cui vite vengono divise dalle leggi razziali e dall’Olocausto.

Domenica 26 gennaio al Teatro De André alle ore 17, ‘La Guerra è finita. Parole, musica, emozioni’, l’incontro – evento che vedrà protagonisti gli sceneggiatori della fiction Rai – Palomar ‘La Guerra è finita’ (Lorenzo Bagnatori, Eleonora Bordi, Michela Straniero) e gli attori Anna Pini (Alisa) e Augusto Grillone (Giovannino), con l’accompagnamento al pianoforte di Matteo Davoli e l’intervista condotta da Andrea Cavrini, presidente dell’associazione Gli incontri di Sant’Antonino. Appuntamento ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. Iniziativa promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune in collaborazione con Teatro De André.

Si chiude questo ciclo di iniziative Mercoledì 29 gennaio alle ore 21, presso il Teatro De André, con lo spettacolo, inserito nella stagione di prosa, “Matilde e il tram per San Vittore”, di Renato Sarti, con Maddalena Crippa e Debora Villa. E’ la storia dei rastrellamenti degli operai milanesi che, ribellandosi nel 1943 al fascismo, diedero vita a scioperi di massa e per questo vennero strappati agli affetti familiari, per poi essere deportati e, nella metà dei casi, sparire nel nulla.