Home Reggio Emilia Tutto pronto per l’edizione 2020 del Carnevale castelnovese

Tutto pronto per l’edizione 2020 del Carnevale castelnovese

A Castelnovo di Sotto è tutto pronto per la 134esima edizione del Carnevale del Castlein. Il programma della rassegna carnevalesca tra le più importanti e apprezzate della regione, è stato svelato ieri sera, di fronte a 7un folto pubblico, all’interno dei capannoni di via Prati Landi, dove durante l’anno vengono realizzati i carri che sfileranno nel centro del Paese. La manifestazione si svolgerà nelle quattro domeniche di febbraio: il 2, il 9, il 16 e il 23.

Alla serata hanno preso parte il sindaco Francesco Monica, il presidente dell’associazione “Al Castlein”, Mario Mattioli e la studentessa Valentina Perelli, autrice del manifesto del Carnevale 2019, oltre ai volontari delle scuderie e tantissimi castelnovesi.

“Grazie a tutti i tantissimi volontari che per tutto l’anno si ritrovano nei capannoni del Carnevale, fianco a fianco, per realizzare quelle meravigliose opere d’arte, che vediamo ogni anno sfilare nel cuore del nostro comune – ha detto il primo cittadino – Il Carnevale è divertimento, ma anche e soprattutto un momento in cui la comunità si ritrova unita e accoglie coloro che arrivano da fuori. Il valore sociale di questa nostra tradizione è importantissimo, così come lo è il coinvolgimento di tante associazioni che operano sul territorio”, ha concluso il sindaco citando sia la partecipazione all’evento, per la prima volta, dei commercianti delle Botteghe della Rocca, che quella del “Comitato Genitori in Auser, che venderanno coriandoli e stelle filanti per raccogliere fondi che andranno a finanziare le attività delle scuole.

Il presidente dell’associazione Al Castlein, Mattioli, ha illustrato il programma della kermesse, ricordando che domenica 2 febbraio avverrà la cerimonia ufficiale in cui il sindaco consegnerà le chiavi del Comune al Castlein. Mattioli ha elencato anche gli ospiti “esterni” che si uniranno al corteo di carri: all’inaugurazione sarà a CastelnovoSotto il gruppo folcloristico svizzero ”Luganiga Bend” di Viganello (Lugano); il 9 febbraio l’associazione filarmonica Giacomo Puccini da Palaia (Pisa); il 16 febbraio il gruppo folkloristico “Fum Kasin Street Band” e il 23 febbraio si esibirà la Filarmonica Monterosso di Terricciola (Pisa).

Ultimo atto della serata è stata la presentazione del manifesto dell’edizione 2020, scelto attraverso un concorso all’interno del Liceo Chierici. Il sindaco, insieme alla vincitrice Valentina Perelli, ha mostrato l’opera d’arte, scelta dalla giuria tra 40 elaborati.

Tra gli applausi a studentessa della classe 4^ F a indirizzo figurativoha descritto la sua creazione: un Castlein adagiato su un letto di maschere con lo skyline di Castelnovo sullo sfondo.

A seguire ai partecipanti è stato offerto un ricco rinfresco composto da pizza, gnocco, affettati, e soprattutto tortelli verdi.

La serata è stata anche un’occasione ammirare in anteprima i carri realizzati dai volontari.

Le scuderie ora sono pronte a darsi battaglia. L’obiettivo intatti è duplice: è far divertire il pubblico e conquistare l’ambito Gonfalone che, nel 2019, andò al gruppo “Club 69 – Classe 96”.

I campioni in carica quest’anno sfileranno con “Odissea del pianeta… Salvaguardiamo il mare e la donna”; la scuderia “Avis” punterà tutto su “Da Loch Nessi a Castelnovo Sotto”, mentre i “Saber” ci porteranno nella preistoria con “Jurassik Saber”. La scuderia “Montagnola” è pronta a stupire tutti con il suo “Molein Rouge”, la “Belvedere 3.0” sfilerà con “Belvedere plastic free”, “Olimpia 2” metterà in mostra “La bellezza salverà il mondo” e la “Junior” metterà sui binari il “Treno delle fiabe”. La scuderia dei “Ribelli” ha realizzato il carro dal titolo “Li cercan qui, li cercan là, ma i ribelli cosa fan? Ancora non si sa ma il Carnevale prima verrà prima lo saprà”, la Fiac porterà per le strade castelnovesi la mascherata dal titolo “Artisti di strada” e gli “Amigos Locos” saliranno sul loro “Vaporetto dell’amicizia”.

Come ogni anno saranno presenti anche due carri realizzati dai genitori dei bambini che frequentano le scuole dell’infanzia castelnovesi: la “Girasole-Paolomar” farà salire i piccoli sul carro “Con chiome colorate e ciuffi… si diverton tutti”, mentre “Villa Gaia” ha preparato una coloratissima “Nostra Odissea”. Infine l’associazione “Botteghe della Rocca” ha pronta una maschera a “Sorpresa” e al corteo prenderà parte anche “Il Drago”, carro che ha sfilato per le strade di Reggio il 12 maggio scorso in occasione dei 400 anni dalla traslazione dell’immagine della Madonna, dalla parete esterna,all’interno della basilica della Ghiara.

Ma non è finita qui, perché durante la festa castelnovese il Museo della Maschera, in municipio, sarà aperto il sabato dalle 15 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 18. Inoltre la ristorazione sarà garantita dal Mc Castlein con gnocco fritto e patatine. I prodotti a marchio “Al Castlein” si potranno acquistare alla “Castlein Baita”, mentre per i bambini è stato organizzato il “Concorso mascherine” che prevede ricchi premi.

L’ingresso al Carnevale avrà il costo di 6 euro e sarà gratuito per i bimbi fino a 13 anni. Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito www.alcastlein.it.